Visibilità: crearla e mantenerla

 

Come ottenere visibilità – 4 strategie 

 

Come ottenere visibilità?

Per ottenere visibilità ci sono 4 strategie da attuare.

 

  1. PR begins at home

Il mondo della pubblicità ha una regola d’oro, che conoscono tutti i tecnici del mestiere: “PR begins at home”, che signifi­ca: ciò che vuoi comunicare agli altri lo devi prima di tutto dimostrare nel tuo privato e nella tua stessa casa.

Se si vuole essere visti come degni di fiducia: non concedersi pettegolezzi

Per essere considerato più affidabile del­la media dei colleghi: non concedersi ritardi in nessun am­bito

Per apparire disponibili e leader sicu­ri di sé: non tirarsi mai indietro, proporsi sempre per primi per farsi carico anche delle piccole cose e, soprattutto, evi­tare di lamentarsi e di commentare le proprie sciagure.

 

  1. Come ottenere visibilità – Scegliersi uno stile

Un profilo di personalità ed esercitarsi a rimanere dentro quel disegno (modo di vesti­re, tono di voce, arredamento della casa e dell’ufficio, sup­pellettili, tipo di automobile, …).

 

  1. Lasciare e lanciare segnali precisi

Mirati agli interlocutori importanti e nei luoghi strategici.

 

  1. Come ottenere visibilità – Fare manutenzione

Miglioramento continuo della visibilità a mano a mano raggiunta, controllandone l’effetto e la per­cezione.

 

Consigli pratici per ottenere visibilità

 

In azienda

  1. Andare a salutare e presentarsi a colleghi, collaboratori e superiori, soprattutto se nuovi
  2. Congratularsi, chiedere notizie, compiangere, partecipa­re ad avvenimenti umani aziendali
  3. Proporsi per relazioni, rappresentanze, conferenze
  4. Scrivere articoli, trasmettere notizie originali, offrire do­cumentazione particolare
  5. Far sapere che state studiando il cinese, il giapponese o l’indonesiano e che perfezionate il vostro inglese …

 

Nelle relazioni private

  1. Scegliere con attenzione il biglietto da visita, sia profes­sionale (a meno che l’organizzazione di appartenenza ne abbia un tipo già esistente), sia personale. In certi ruoli anche la carta da lettere, i memorandum e le buste personali sono occasioni di visibilità
  2. Abbonarsi alla stampa specializzata, per arricchirsi di conoscenze approfondite in qualche campo
  3. Inviare posta e cartoline (non solo auguri natalizi)
  4. Farsi riconoscere negli alberghi, nei ristoranti, dai forni­tori (frequentare appositamente alcuni luoghi con rego­larità)
  5. Mantenere contatti con compagni di scuola, di univer­sità, di servizio militari
  6. Partecipare a matrimoni e funerali lasciando un segno della propria presenza (regalo nel primo caso, condo­glianze nel secondo)
  7. Presenziare ad assemblee o iniziative cittadine significa­tive e cercare di posizionarsi in modo visibile, o andare a salutare coloro che ci conoscono
  8. “Dare una festa” (organizzare una riunione, un ricevi­mento, un pranzo anche non in casa propria ma in un al­bergo o in un club) una volta ogni tanto (anche ogni due anni) e riunire conoscenti, amici o colleghi, curando la combinazione degli invitati in modo che si crei un ambiente positivo e intonato

 

 

Bibliografia

Riccardo e Maria Ludovica Varvelli Il marketing di se stessi Il Sole 24 Ore