Come comunicare con il partner

Come comunicare con il partner

 

Come comunicare efficacemente con il partner? Comunicare bene con il partner è importante per il benessere della coppia e per la sua durata.

La comunicazione è uno dei fondamenti sui quali poggia la relazione di coppia e pertanto l’ambito in cui si manifestano più chiaramente i comportamenti assertivi, passivi o aggressivi.

In molte coppie i problemi nascono da condotte improntate su uno stile aggressivo o passivo. Questi due stili alimentano comportamenti inadeguati nei partner e a lungo andare portano alla crisi del loro rapporto di coppia.

La rottura di molti rapporti intimi avviene proprio a causa delle scarse capacità comunicative che si possiedono.

Ho più spesso sottolineato, all’interno del mio Blog, come l’assertività costituisca uno strumento per la creazione di rapporti paritari nel rispetto dei proprio e degli altrui bisogni.

 

Perché non riesco a comunicare efficacemente con il partner?

 

La cultura e l’educazione possono aver inciso pesantemente e rendere difficile comunicare efficacemente con il partner.

A molte donne e molti uomini non è stato insegnato ad esprimere i propri sentimenti, a legittimare le proprie richieste, a rifiutare le richieste indesiderate del partner, ecc.

Spesso, nella mia attività clinica come psicoterapeuta di coppia, circola nei partner una convinzione irrazionale, altamente dannosa, secondo la quale tra due persone che si amano “Le parole non sono necessarie; ci si capisce al volo”.

In nome di questo luogo comune, basato su un pensiero magico, si pretende che l’altro riconosca i nostri bisogni, i nostri sentimenti e sensazioni.

Quando, inevitabilmente, sono disattese le proprie aspettative e speranze che il partner capisca “intuitivamente” ciò che ci passa per la mente,  la rabbia e la delusione hanno il sopravvento.

La comunicazione è uno degli elementi che determinano il successo di un rapporto di coppia

Come psicoterapeuta di coppia, mi confronto spesso con frasi del tipo: “Non mi dice mai quello che prova”, “Non mi dice mai che mi ama“, “Non parliamo più“, e con la necessità per la coppia di ristabilire un livello comunicativo in cui ciascuno possa dare voce alla propria emotività e affettività.

 

Consigli per comunicare efficacemente con il partner

 

Come comunicare efficacemente con il mio partner? 

I principi fondamentali della comunicazione assertiva sono preziosi. Si tratta di allenarti ad applicarli ogni volta che comunichi con il tuo partner.

Vediamoli insieme nel dettaglio.

Comunicare con il partner – Chiedi e non pretendere

Solo chiedendo si dimostra rispetto verso il partner. Chiedere significa accettare il diritto dell’altro di dirci di “No”. Capita che per ottenere qualcosa dal partner si assuma un comportamento aggressivo o peggio ancora passivo-aggressivo che tende a far leva sul senso di colpa dell’altro o a manipolare l’altro per convincerlo a fare qualcosa. Si ricorre in questi casi all’adulazione, alla falsa modestia, al silenzio, al pianto, alla menzogna, al ricatto, …

Fai domande e non accusare

Le accuse mettono l’altro sulla difensiva e chiudono del tutto il canale comunicativo e la disponibilità all’ascolto attivo.

Critica il comportamento e non la persona

Spesso nelle coppie si pretende di cambiare l’altro. Le critiche sono il mezzo privilegiato per far notare ciò che non va. Sentirsi criticato nella propria persona fa alzare le barriere difensive.

Comunicare con il partner – Fornisci apprezzamenti

A volte si da per scontato quello che il partner fa per noi o ci offre, invece è molto importante sottolineare il nostro apprezzamento e la nostra riconoscenza. “Ho apprezzato molto il fatto che tu abbia deciso di alzarti un’ora prima per accompagnarmi al lavoro. Grazie“, piuttosto che il silenzio o peggio ancora “Hai fatto solo il tuo dovere!

Chiedi gratificazioni

Alcune persone credono che in amore colui che chiede dimostra debolezza e che tutto quello che si riceve dall’altro deve poter essere stato offerto spontaneamente. Sbagliato! Ho già sottolineato il rischio che il partner non capisca da solo cosa desideriamo e cosa ci fa stare bene. Il partner potrebbe anche apprezzare l’aiuto che gli offriamo nel fargli comprendere cosa ci può far stare bene insieme a lui.

Esprimi i tuoi bisogni e desideri!

Esprimi “tutti” i tuoi sentimenti 

E’ necessario che in una coppia vengano comunicati anche i sentimenti quali la tristezza, la rabbia, la delusione, la solitudine, ecc. Questi sentimenti se tenuti dentro possono prima o poi esplodere o sfociare nell’ostilità. A questo scopo occorre:

  • Parlare dell’argomento conflittuale in modo diretto e senza sottintesi
  • Esprimerlo al momento e non quando è trascorso troppo tempo e l’altro non sa più a cosa ci riferiamo
  • Esprimerlo in modo attivo e non da vittime. Ad esempio “Io mi sento…” e non “Tu mi fai sentire…”
  • Descrivere il nostro comportamento e quello dell’altro senza accusarlo

Rendi congruenti la comunicazione verbale, para verbale e  non verbale

Esprimere i propri sentimenti all’altro, ad esempio “Ti amo” non guardandolo negli occhi, con un timbro di voce sofferente o avendo un’espressione del viso contrariata disconferma il messaggio verbale inviato.

Solo esprimendo ciò che sinceramente si prova si è congruenti

Esprimi i tuoi sentimenti con manifestazioni affettive

In coppia, anche dopo tanti anni, è fondamentale riconoscere l’importanza non solo di avere un’intimità sessuale, ma anche di scambiarsi coccole, baci, carezze, abbracci e quanto altro esprima il proprio affetto.

L’amore ha bisogno di parole e di azioni!

Sii empatico

Quante volte compi lo sforzo di metterti nei panni del tuo partner per comprendere il suo punto di vista o le sue emozioni? 

L’empatia è una via maestra per far arrivare la nostra comprensione e vicinanza. Ma non solo. L’empatia consente di affrontare reazioni negative dell’altro per porvi fine. Facciamo l’esempio in cui uno dei due partner torni nervoso dal lavoro e sfoghi la sua tensione sull’altro, potrebbe essere utile dire assertivamente: “Mi sembri molto arrabbiato e questo mi dispiace, ma nonostante ciò ritengo che sia sbagliato che tu te la prenda con me, ritengo sia qualcun altro il responsabile della tua rabbia“.

Comunicare con il partner – Modula la sincerità

La libera espressione nei rapporti è fondamentale, ma questo non significa che in coppia ci si debba necessariamente dire tutto. Alcune cose devono essere accuratamente valutate prima di essere dette, altrimenti potrebbero avere conseguenze negative. Spesso nelle coppie sento la frase: “Tra di noi non devono esistere segreti“, “Noi ci diciamo tutto“… Mantenere fede a questo accordo sembra garantire la fiducia ed il rispetto reciproco. Molte volte si confessano errori commessi più per scaricarsi la coscienza e trovare sollievo, che per avere un reale beneficio per la coppia. Ciò non deve essere una via di fuga dalla lealtà, ma prima di rivelare qualcosa di sé, ci si deve sempre chiedere quali potrebbero essere le conseguenze negative per l’altro.

Affronta i problemi

Tra le componenti che determinano il successo e il mantenimento della coppia vi è la capacità di problem solving. Le coppie più spesso in crisi sono quelle in cui i partner non riescono e/o non vogliono vedere il problema, non lo condividono e di conseguenza non sanno come risolverlo.

Impara a dire “No”

In coppia, spesso dire “No” può rivelarsi problematico, se non impossibile e più in generale, può costare una grande fatica per diversi motivi:

  • Si vuole piacere alla persona che si ama
  • Non si vuole essere lasciati
  • Si ha paura di non piacere più mostrando la propria vera identità
  • Si vuole compiacere l’altro
  • Vogliamo rendere felice il partner anche a proprie spese
  • Temiamo che un “No” possa avere conseguenze negative
  • Si è dipendenti dalla persona amata

Non riuscire a dire “No” al proprio partner rende il rapporto di coppia squilibrato

Anche se apparentemente rende la vita più facile, a lungo andare il partner comincia a non avere più stima di noi. Come si può amare una persona che si lascia trattare come uno zerbino?

Per molti anni la nostra cultura ha richiesto alla donna di essere compiacente, considerando addirittura la dipendenza, a partire da quella economica, un’espressione della femminilità. Fortunatamente oggi le cose stanno cambiando. Le donne si sono lasciate alle spalle la passività delle loro nonne e delle loro madri per avviarsi verso una maggiore autonomia.

Si ha bisogno di una persona perché la sia ama e non si ama una persona perché si ha bisogno di lei

Erich Fromm

 

 

Se questo articolo ti ha aiutato a fare chiarezza, ma senti di aver bisogno dell’aiuto di uno Psicologo a Milano per migliorare la tua vita di coppia e imparare a comunicare efficacemente con il partner  compila il modulo CONTATTAMI

Cerchi un bravo psicologo a Milano per intraprendere una terapia di coppia, ma non sai a chi rivolgerti? La lettura di questo articolo potrà esserti di aiuto Scegliere lo psicologo

 

 

Seguimi anche su Facebook e su Instagram! Ti aspetto ?