Aumenta la tua autostima!

 

Come aumentare l’autostima? In questo articolo ti rivelo i più importanti fattori che ti aiuteranno, se avrai il coraggio di cambiare, ad amarti di più e a mettere le basi per una vita orientata al successo e al benessere. In aggiunta, le migliori “buone pratiche” per ritrovare fiducia in te stesso.

Se non credi in te stesso, chi ci crederà?
Kobe Bryant

Come aumentare l’autostima?

 

Perché è importante aumentare l’autostima?

L’autostima è il giudizio, la valutazione che diamo di noi stessi e del nostro valore personale. E’ un indicatore che misura quanto ci definiamo persone capaci, di “valore“, importanti.

L’autostima è la capacità di osare, di passare all’azione per ottenere ciò che è importante per noi.

Aumentare l’autostima significa diventare “imprenditori” di noi stessi per creare e costruire la vita che ci fa sognare.

L’autostima è la nostra reputazione!

Migliorare l’autostima aumenterà:

  • La resilienza allo stress
  • Il livello di benessere
  • La qualità delle nostre relazioni interpersonali

Prima di proseguire con la lettura dell’articolo, ti invito a rispondere a questa domanda:

  • “Nella tua vita attuale rilevi una differenza, uno scarto tra ciò che vorresti e i tuoi risultati reali?”

Il mio obiettivo è, che dopo la lettura di questo articolo e la messa in atto dei consigli ricevuti, tu possa ridurre questo scarto, questa differenza e che tu possa finalmente intraprendere il cammino verso la tua realizzazione personale.

Il nostro benessere, la nostra qualità di vita e le nostre relazioni interpersonali sono fortemente condizionate dalla nostra autostima

Quali sono i vantaggi di una sana autostima?

Una salda e sana autostima permette di:

  • Agire, consente il passaggio all’azione, la possibilità di fare delle cose nuove che non hai mai fatto prima
  • Credere che certe cose sono possibili. Dire “Questo posso farlo, è possibile per me!” è l’inizio della fiducia in te stesso. Se continuerai a dire IO POSSO, arriverai a dire SO CHE IO POSSO! Passi da una credenza a una certezza!
  • Aprire delle porte, delle opportunità (professionali, sociali, …)
  • Favorire il benessere. Immagino tu conosca la brutta sensazione di sentirti in colpa, rimpiangere di non aver fatto o detto qualcosa. Immagino ti sia già capitata un’occasione (anche più di una), ma di non averla colta e di esserti in seguito colpevolizzato e aver provato rimpianto. Personalmente credo la risposta sia SI, anche a me è capitato molto spesso. La fiducia in te stesso ti procura benessere perché finalmente sarai in marcia verso la realizzazione di ciò che è importante per te e per questo smetterai di colpevolizzarti e rimpiangere. Ma sei tu che ti devi dare questo permesso, non posso assolutissimamente farlo io al tuo posto!

Noi siamo il prodotto di quanto abbiamo visto intorno a noi e appreso fino ad ora, ma il cambiamento è possibile! Apprendendo cose nuove e vedendo nuovi scenari è possibile ri-programmarci a diventare una nuova persona. Per ottenere nuovi risultati nella vita dobbiamo diventare una persona nuova!

  • Renderci attraenti, ispiranti! Quando hai fiducia in te stesso attrai le opportunità, non sarai più tu ad andare in cerca di nuove opportunità, ma saranno loro a bussare alla tua porta. Amo questa frase che ho letto in un libro “Se volete nuove opportunità, diventate un’opportunità per gli altri“. Questa frase funziona però solo se senti nel più profondo, di essere una persona di valore, una persona che è un’opportunità per gli altri. Perché attraente? Beh perché gli altri intorno a te amano passare il loro tempo in compagnia di chi è nel benessere e che progredisce nella vita. Hanno voglia di passare del tempo con persone che profittano della vita e che si creano la vita che desiderano. I lamentosi, quelli fermi al semaforo, non li vuole nessuno! In poche parole, con una sana autostima, diventi una vera fonte di attrazione!

Ciò che permette il successo è la fiducia in se stessi!

Ma come possiamo aumentare l’autostima?

Proseguendo la lettura dell’articolo conoscerai i più importanti fattori che ti aiuteranno, se avrai il coraggio di cambiare, ad amarti di più e a mettere le basi per una vita orientata al successo e al benessere.

Conoscersi meglio

La prima regola in materia di autostima è conoscersi ed essere capaci di identificare ciò che amiamo da ciò che non amiamo di noi stessi. Dobbiamo saper parlare bene sia dei nostri successi sia dei nostri fallimenti, sia dei nostri difetti che delle nostre qualità. Conoscersi è importante, ma diventa fondamentale accettarsi nella nostra unicità.

Imparare a conoscersi meglio significa imparare a osservarci in maniera onesta

Fissarsi degli obiettivi

Il miglior modo di prendere coscienza del nostro potenziale è raggiungere un traguardo. Le persone con sana autostima si fissano dei piccoli obiettivi regolarmente: correre una volta a settimana, intraprendere una nuova attività…

Poter realizzare una piccola sfida è valorizzante. Non aspettiamo di essere motivati, agiamo!

Appezzare chi siamo

Quando abbiamo un biglietto da 50€ tra le mani, possiamo stropicciarlo, piegarlo, metterlo in una scatola…manterrà comunque il suo valore salvo che non decidiamo di strapparlo. E’ un pò lo stesso principio per l’autostima e la valorizzazione del nostro valore personale.

Alla nascita abbiamo acquisito un capitale di valore che ci rende unici. Dobbiamo esserne coscienti!

Ricercare legami postivi

Circondiamoci di persone positive che ci fanno stare bene. Il sostegno sociale è un elemento primario dell’autostima. E’ salutare stabilire una buona connessione con gli altri. Cerchiamo relazioni che ci offrono l’occasione di sentirci amati e aiutati.

Qualche suggerimento per creare e mantenere buoni legami?

  • Interessi condivisi
  • Equilibrio nei reciproci bisogni di indipendenza e vicinanza
  • Accettazione dei nostri difetti e debolezze
  • Condivisione di sentimenti ed emozioni, di gesti affettuosi
  • Una solida comunicazione
  • Una reciproca confidenza
  • Valori e bisogni comuni

Affermarsi

Per costruire legami sani e positivi con gli altri dobbiamo poter esprimere ciò che pensiamo, vogliamo, sentiamo rispettando ciò che l’altro pensa, vuole e sente. L’autostima è direttamente legata all’amore e al rispetto di noi stessi. Affermarsi significa rispettarsi: noi abbiamo il diritto di contraddire l’altro, di rispondere, di rifiutare, di domandare… Al contrario, una debole autostima rende troppo sensibili al rifiuto e non permette di essere autentici.

Apprendere ad autoaffermarsi aumenterà l’autostima, la fiducia nelle nostre capacità e la consapevolezza

Ricompensarci

Una buona autostima segue un principio fondamentale: mai giudicarsi! Abbiamo il diritto di fare errori, ma invece che criticarci prendiamo il tempo di esaminare l’errore e valorizzarlo come fonte di apprendimento e crescita.

Non puniamoci, ma offriamoci delle ricompense: una serata piacevole, una buona cena, una musica rilassante…

Perseverare

Prendiamo un impegno nei nostri confronti, malgrado gli ostacoli che incontreremo, manteniamo vivo il desiderio di successo.

Siamo tenaci! Riuscire nei nostri obiettivi ci offre la certezza che il successo dipende da noi e dai nostri sforzi

Assumere rischi

Usciamo dalla zona di comfort e non ricerchiamo sempre la sicurezza e l’agio… Sperimentiamo, osiamo, prendiamoci il rischio di non piacere e di perdere la faccia: eccellente vaccino contro l’incertezza e la paura dell’insuccesso. La nostra vita cambia completamente quando sperimentiamo qualcosa mai fatta prima. Cosa possiamo sperimentare di nuovo oggi che non conosciamo?

Oggi, non domani, facciamo qualcosa di nuovo!

Evitare i confronti

Confrontarci con gli altri è una tentazione che può far capolinea, ma non facciamoci “aspirare” da questa tendenza. Se proprio proprio vogliamo confrontarci, siamo realisti e giusti nel nostro paragone: abbiamo tutti i fatti/conoscenze o solo una visione parziale della persona o della situazione?

L’erba del vicino non è necessariamente sempre più verde!

Il successo si costruisce passo passo, osservando cosa funziona bene e cosa meno bene, avanzando lentamente e pianificando le prossime mosse.

Richiede lavoro, impegno e perseveranza perché il successo è sempre la somma di tanti piccoli passi, tanti piccoli sforzi ripetuti giorno dopo giorno.

 

 

Come aumentare l’autostima: 13 buone pratiche per ritrovare fiducia in se stessi

 

Una salda autostima e la fiducia in se stessi determina la nostra realizzazione personale e professionale. E’ la chiave di accesso ai nostri obiettivi.

Come aumentare l’autostima? Se manca la fiducia in noi stessi queste 13 buone pratiche saranno di grande ispirazione 🙂

 

Attenzione non sono solo da leggere, ma da applicare!!! Il solo modo per acquisire fiducia in se stessi e’ passare all’azione!!!

 

1. Come aumentare l’autostima? Diventa consapevole delle tue qualità

La mancata fiducia in se stessi si traduce in una svalorizzazione della persona: frasi come “Non valgo nulla“, “Non sono capace“, “Non ho nessuna qualità” sono all’ordine del giorno nel dizionario interiore di chi manca di autostima. Chi manca di fiducia in se stesso spesso fatica ha stilare una lista delle proprie qualità.

Esercizio – Prendi un foglio e scrivi un elenco di almeno 10 qualità personali.

Questo esercizio è molto efficace. Aggiungi alla lista tutto ciò che ti arriva dagli altri come i complimenti per esempio, soprattutto quelli che puntualmente non riconosci e accetti. Spesso quando manca la fiducia in se stessi ci si sente responsabili dei fallimenti e mai dei successi ottenuti. Ciò che fai è tua responsabilità! Quindi se fai uno sbaglio la responsabilità è tua, allo stesso modo se hai successo il merito è tutto tuo.

Il nostro cervello è maggiormente sensibile agli eventi negativi: ci ricordiamo di più una critica che cinque complimenti ricevuti

Per questo è assolutamente necessario avere un dialogo positivo con se stessi che permetta di orientare i pensieri sui successi e non sui fallimenti, sulle risorse e non sui vincoli.

 

2. Come aumentare l’autostima? Identifica i tuoi difetti

Essere consapevoli delle tue qualità è fondamentale per incoraggiarti e nutrire l’autostima, ma per crescere e migliorare come persona e professionista devi essere consapevole delle tue aree di sviluppo. Dove metterti in discussione e lavorare su ciò che puoi migliorare: i tuoi difetti.

Esercizio – Prendi un foglio e scrivi un elenco dei tuoi difetti.

Questo esercizio probabilmente ti riuscirà più facile del precedente. Una volta compilata la lista dei difetti, prendine uno e decidi di migliorarlo. E’ importante la costanza e la frequenza quotidiana. Hai sempre dei pensieri negativi? Cerca per 30 giorni di sostituire i pensieri negativi con messaggi positivi. Se non sono sufficienti 30 giorni proroga fino a quando l’obiettivo sarà raggiunto e passa al difetto successivo. Se ti impegni realmente potrai sbarazzarti in un anno di 6 difetti. Lo scopo non è raggiungere la perfezione, ma migliorare e accrescere il tuo valore personale.

Ricorda che avere consapevolezza dei tuoi difetti significa anche saperli accettare e evitare di metterti in situazioni di difficoltà.

Avere fiducia in se stessi significa conoscersi veramente!

 

3. Come aumentare l’autostima? Ricevi e fai complimenti

Impara ad accettare i complimenti, non rifiutarli, ma rispondi semplicemente “GRAZIE”. Se i feedback non arrivano spontaneamente allora richiedili: “Come ti sono sembrata durante il mio intervento in conferenza?”, “Sono stata efficace?”. Se ti rispondono negativamente saprai cosa migliorare, se ricevi un complimento sarà carburante per la tua autostima.

Impara a fare complimenti; il primo passo per riceverli è farne!

Fare complimenti significa essere attenti alle persone, osservarli e questo fa molto piacere. Come si suole dire “nel bene e nel male basta che se ne parli”.

Esercizio – Ogni settimana in maniera sincera e autentica fai un complimento a seguito di una buona azione che intendi rinforzare.

All’inizio potrebbe sembrarti una forzatura, ma man mano fare complimenti ti verrà naturale e diventerai un distributore di sorrisi naturali.

ATTENZIONE non elargire complimenti se non sono sinceri e autentici!!!

 

4. Come aumentare l’autostima? Utilizza l’auto suggestione

Ogni mattina e ogni sera ripeti messaggi positivi, ad esempio “Mi sento fiducioso e pieno di capacità per riuscire“.

So che può sembrare stupido e “narcisistico”, ma ti garantisco che un dialogo positivo con se stessi aiuta a focalizzarsi sulle opportunità e affrontare la giornata con energia e ottimismo.

Esercizio – Pensa a tre frasi positive che puoi utilizzare come auto-suggestione.

Se hai difficoltà nella ricerca, puoi servirti di aforismi, citazioni, proverbi che siano per te motivanti.

 

5. Come aumentare l’autostima? Esci dalla zona di comfort

Per accrescere la fiducia in te stesso devi uscire dagli schemi prestabiliti, dalle abitudini rassicuranti.

ATTENZIONE il principio da ricordare è un passo alla volta, dolcemente, senza rivoluzioni.

Progredisci 1% ogni giorno!

Per esempio se sei solito andare al lavoro percorrendo sempre la stessa strada prova a cambiarla, arriverai lo stesso a destinazione, scoprendo zone inesplorate prima d’ora. E perché no, potrai anche scoprire che la strada nuova è meglio di quella nota…

Hai l’abitudine di correre per 5 km? Sfidati facendo 300 m in più!

Esercizio – Fai una lista di piccole sfide! Dalla più “facile” alla più “difficile” per te. Inizia dalla prima sfida. Finché non viene vinta, non andare a quella successiva!

Nessuna pressione, se ti occorreranno due mesi non è grave. L’obiettivo è semplicemente quello di muoversi, cambiare abitudini.

 

6. Come aumentare l’autostima? Reagisci positivamente in tutte le situazioni

Restare positivi difronte a tutte le situazioni è un consiglio difficile da mettere in pratica, ma molto importante. Si tratta di saper cogliere dagli eventi, anche quelli interpretati come catastrofici, il lato positivo, un motivo di senso e apprendimento.

Cito un bellissimo aforisma di Thomas EdisonNon ho fallito, ho solamente provato 10.000 metodi che non hanno funzionato“.

Difronte ad una situazione critica invece che farsi prendere dal panico, cerca il modo di trarne profitto. Se ti fai prendere dalla negatività ti imprigioni in una spirale nel ruolo della vittima, da cui è complicato uscire. Chi è positivo rimane motivato. Apprende dagli errori e vi si adatta. Vede il fallimento non come tale, ma come mezzo per progredire.

Esercizio – Di fronte alla prossima difficoltà che incontrerai prova a domandarti “Cosa ha di geniale questa situazione?”

L’idea è cambiare punto di vista, angolazione, prospettiva

Non esiste una realtà assoluta, ma tante realtà originate dalle diverse percezioni. Il tuo stato d’animo dipende dal tuo punto di vista, dalle tue percezioni della realtà.

Tra una persona sfiduciata, triste e una iper gioiosa vi è solo una grande differenza: il loro modo di vedere le cose. Dove il depresso vede l’avversità, il gioioso vede l’opportunità.

La percezione cambia tutto!

 

7. Come aumentare l’autostima? Fai l’amore con le parole!

Migliora il tuo vocabolario interno soprattutto quando ti rivolgi a te stesso.

Le parole che usi hanno una forte carica emotiva.

Frasi negative dette da te o da altri rimangono nelle mente come etichette indelebili, parole dette nel passato e lavate via con un “Mi dispiace, scusa“, ma che restano nella memoria, come se fossero chiodi in uno steccato, che si possono si rimuovere, ma di cui resterà per sempre il buco.

Al posto di parlare di catastrofe, dramma, tragedia è meglio dire che ti è accorso un piccolo problema, una situazione da risolvere, un’opportunità imprevista che ti farà crescere/migliorare.

Fai attenzione alle parole che scegli per parlare di te!

Se vuoi amarti, avere fiducia in te stesso, riuscire nella realizzazione dei tuoi obiettivi, devi imparare a rispettarti e utilizzare nei confronti di te stesso le stesse parole che useresti per descrivere qualcuno di cui hai massima stima e rispetto.

Esercizio – Impara a rispettarti e parla a te stesso utilizzando le stesse parole che useresti di fronte ad una “star” che ammiri.

 

8. Come aumentare l’autostima? Passa all’azione!

Quello che blocca la maggior parte delle persone è la mancanza di azione. Ricorda meno si agisce, più si ha paura e più paura conduce a meno fiducia in se stessi e quindi alla mancanza di azione. Passare all’azione è un grande vettore per la fiducia in se stessi.

Se hai un obiettivo da raggiungere, ma non hai ancora fatto nulla per cercare di realizzarlo cosa ti passerà per la testa?. Quali messaggi? “Sono una nullità“, “Non sono capace di realizzare niente”… Questi messaggi ti portano a perdere forza interiore e stima di te stesso.

Al contrario muovere anche un solo passo nel raggiungimento di un tuo obiettivo ti farà sentire bene, capace e fiero di te e dell’impegno profuso.

La tua stima si trasformerà in fiducia e ogni risultato ottenuto (successivo all’azione intrapresa) accrescerà sempre più la fiducia nella tue capacità.

Per cominciare è inutile cercare lontano, prefissarsi obiettivi che ti sembrano impossibili.

Comincia con piccoli passi, tappe da 5 minuti massimo!

Perché? Perché più l’obiettivo è semplice, più sarà facile passare all’azione.

Piccoli passi porteranno a grandi risultati, ma è necessario che il primo passo sia facile da realizzare.

Vuoi perdere peso? Il primo passo potrebbe essere quello di pianificare il tuo menu, o meglio il menu di domani o meglio di riflettere su tre abitudini che desideri modificare.

Esercizio – Rispondi a questa domanda: “Quale è il prezzo da pagare se non mi muovo adesso, se scelgo di non agire?”

Esiste sempre un prezzo da pagare a livello emozionale: paura, disgusto, tristezza, rabbia, senso di colpa, angoscia, frustrazione, …

Il tuo destino è forgiato dalla decisioni che prenderai oggi! Fai una cosa semplice, ma falla adesso!!! Rompi il circolo vizioso!

 

9. Come aumentare l’autostima? Prenditi cura di te

Il rispetto comincia da te. Rispettarsi significa fare attenzione alla tua alimentazione.

Una buona igiene di vita è fondamentale.

Il messaggio è semplice: mi amo e mi prendo cura di me

Devi essere consapevoli che hai un solo corpo. Se ti si rompe la macchina, beh puoi sostituirla, ma se a rompersi è il tuo corpo?

Dunque fai attenzione alla tua salute, soprattutto nel lungo termine.

E’ l’abuso che danneggia, il troppo, l’esagerazione! Non sarà una sigaretta ad ucciderti, ma fumare un pacchetto al giorno per 30 anni sicuramente non ti farà del bene.

Più rispetterai il tuo corpo, più lui ti sarà riconoscente. Risultati? Più energia per realizzare i tuoi progetti, meno malattie sia fisiche che psicologiche.

Migliorerà la forma e di conseguenza anche la psiche.

Esercizio – Rispetta il tuo corpo, ne hai uno solo! Nutriti meglio: meno zucchero, meno sale, meno dolci, meno bevande gasate e zuccherine, più verdura e legumi. Prenditi le giuste ore di riposo e fai sport almeno tre volte a settimana.

Cucinare sano e prendersi cura di se stessi è molto valorizzante.

Senza contare che facendo attenzione alla tua alimentazione perderai del peso, ti sentirai più leggero e più bello, in altre parole più confidente in te stesso.

Adotta abitudini alimentari sane!

 

10. Come aumentare l’autostima? Pianifica un obiettivo

Hai mai pensato a come sarà la tua vita tra 5 anni? O preferisci vivere alla giornata?

Quali sono i tuoi obiettivi a lungo termine, i tuoi progetti? Cosa ti appassiona veramente?

Prenditi del tempo per riflettere sulla tua visione della vita. Perché questo farà la differenza. La tua vita tra 5 anni sarà determinata dalle scelte, dalle decisioni e dalle azioni che prenderai oggi.

Se non hai una visione, non farai nulla per avvicinarla e sarai in balia del vento…

Avere un obiettivo è importante, devi sapere cosa vuoi realizzare nella tua vita

Se la tua missione tra 5 anni è di essere in piena salute, allora la sigaretta non sarà più una priorità per te.

Se la tua visione è diventare attore in grandi produzioni, prendere lezioni di recitazione diventerà prioritario.

Ad ammazzare la fiducia in se stessi è la mancanza di determinazione, di obiettivi e scopi nella vita.

Non potresti mai ottenere ciò che per te è importante se non sai cosa per te è importante nella vita, cosa vorresti ottenere, qual è l’obiettivo da raggiungere.

Esercizio – Tra 1 anno, 5 anni come sarà la tua vita? Poniti questa domanda. Cosa ti appassiona veramente?

 

11. Come aumentare l’autostima? Lavora sui tuoi schemi di pensiero

I tuoi pensieri sono per la maggior parte automatici. Se ti senti depresso sarai sicuramente intrappolato in pensieri negativi.

I tuoi pensieri influenzano direttamente le tue emozioni. Le tue emozioni influiscono direttamente sul livello di fiducia in te stesso

Quello che devi fare è interrogarti sui tuoi pensieri. Se hai su te stesso un pensiero negativo, domandati se è reale o se è piuttosto frutto della tua immaginazione.

Un esempio concreto potrà aiutare: chi ha poca fiducia in se stesso sovente ha la sensazione che gli altri parlino male di lui, lo deridano. Una risata e uno sguardo rivolti verso di lui rappresentano ai suoi occhi una catastrofe assicurata “Che cosa stanno dicendo di me?”, “Perché mi prendono in giro“, “Ho qualcosa in faccia?“, ecc.

La maggior parte delle volte tutto ciò non ha niente a che vedere con te: gli altri ridono perché qualcuno ha detto una battuta divertente, può essere che gli occhi altrui siano rivolti verso di te, ma non ti guardano direttamente.

Ma tu ti senti vittima e ti auto-flagelli.

Ricordati che sono i tuoi schemi di pensiero ad attribuire importanza agli avvenimenti

Se sei in ritardo per un appuntamento ti puoi colpevolizzare fino alla morte, ma servirebbe a qualcosa? Potrai fare meglio? Se sei paralizzato in mezzo al traffico è utile continuare ad auto-flagellarti?

E’ inutile colpevolizzarti e pensare ininterrottamente “Potevo uscire prima“, ciò che è proficuo (dopo aver avvisato del tuo ritardo) è imparare la lezione, apprendere dall’esperienza. Tirare una riga e agire diversamente la prossima volta.

Il trucco è prendersi il tempo per ragionare sugli avvenimenti e apprendere la lezione per il futuro.

Impara a non colpevolizzarti, ma valorizzati di più

Esercizio – Al prossimo sbaglio invece che rimuginare su quanto accaduto ancora e ancora, auto-flagellandoti, rifletti sul tuo comportamento e poniti le corrette domande “Come posso agire diversamente la prossima volta?”, “Cosa posso imparare da questa esperienza?”.

 

12. Come aumentare l’autostima? Fai sport

Fare sport è il miglior anti-depressivo al mondo. Numerose le sue virtù.

Se l’alibi pronto è la mancanza di tempo, comincia da piccole attività come salire a piedi le scale in metropolitana al posto della scala mobile o dell’ascensore di casa. E’ sufficiente mezz’ora al giorno di movimento.

E’ un investimento, prenditi 30 minuti al giorno o prima o dopo lavoro e comincerai da subito a sentirti meglio.

Se ti senti in colpa al solo pensiero di rientrare dall’ufficio mezz’ora prima non farlo, è un atteggiamento sbagliato!

Lo sport aiuta a sentisi meglio e ad essere più performanti sul lavoro

Ricorda che le ore di lavoro contano poco, ciò che vale è la tua efficacia ed efficienza. Se ti concedi 30 minuti al giorno per fare attività fisica, te lo assicuro affronterai la giornata lavorativa con maggior efficacia e concentrazione.

Fai dello sport una priorità!

Non hai mezz’ora disponibile al giorno??? Niente scuse! Vuoi sapere perché?

Esercizio – Scarica l’applicazione “SEVEN” disponibile sia sull’App Store di Apple che su Google Play di Android. Il principio? Fare 7 minuti di attività sportiva al giorno.

Puoi trovare 7 minuti nell’arco della tua giornata di 24 ore???

 

13. Come aumentare l’autostima? Assumiti la responsabilità

Se vuoi veramente realizzare qualcosa sta a te trovare i mezzi. Assumiti la tua responsabilità perché nessuno agirà per te. Assumersi la responsabilità significa dirsi “Creo la vita che voglio!“. Importa poco che non otteniamo i risultati sperati, ciò che è importante è l’applicazione, l’impegno, ripetere “Mi applico!”, non importa quanto ci vorrà.

Non è tua madre, ne il tuo compagno, ne un tuo amico che prenderanno decisioni al tuo posto. Che smetteranno di fumare per te o che diverranno più confidenti di se stessi per te.

Tu sei responsabile di ciò che ti succede. Dunque se vuoi fare qualcosa attivati in prima persona. Niente false scuse!!!

Sento spesso dire “Non ho tempo per …

Sii sincero con te stesso: il tempo è una risorsa democratica e uguale per tutti, tutti noi abbiamo a disposizione 24h. Tu, io, Serena William, Mark Zuckerberg. Bisogna quindi smetterla con questa scusa del “Si, ma non ho tempo“.

Non si tratta del tempo, è una questione di priorità. Se vuoi veramente fare qualcosa allora troverai il tempo per realizzarla.

Esercizio – Non trovare più scuse, ma AGISCI!!! Chiediti come fare per ottenere ciò che vuoi veramente, fai un passo, anche uno molto piccolo. SMETTI di RIMANDARE e AGISCI!!!

Domande potenti

  • Esiste un’altra persona che nella mia stessa situazione o similare farebbe meglio di me? (SI, la risposta è SI). La differenza tra gli essere umani non si percepisce quando va tutto bene, ma nei momenti di sfida, di criticità, di malessere
  • Cosa vorresti cambiare nella tua vita?
  • Che vita sogni di avere?
  • Qual è il tuo obiettivo tra un anno?

 

In seguito alla lettura di questo articolo ci saranno due tipologie di persone:

  • Chi troverà l’articolo utile cercherà di applicare almeno una delle azioni suggerite, stampando l’articolo per rileggerlo e motivarsi all’azione
  • Chi dirà “Si bello“, ma lo avrà già dimenticato domani, penserà che non cambierà mai niente perché il cane ha mangiato loro la carta per stampare…, non hanno tempo e diranno frasi come “Queste sono belle parole, ma per me non valgono, non c’è niente che mi rimane da fare…

A te scegliere a quale delle due tipologie di persone desideri appartenere

 

Come aumentare l’Autostima: un workshop creato per te!

Perché partecipare al workshop Fate l’amore con le parole?

Poniti questa domanda, individuare il tuo “Perché” è di fondamentale importanza. Devi avere un perché, un desiderio impellente…che “brucia” in te!

Persone che hanno un “Perché” forte, investono del tempo, energie, soldi e tanto altro ancora per il loro cambiamento.

A volte una risposta al “Perché?” è evitare la sofferenza, il dolore. Altre volte è un desiderio impellente (creare un’azienda, partire in vacanza, avere un figlio, ambire ad un ruolo di prestigio, fondare un’associazione…).

E’ il perché che crea la motivazione!

Desideri liberare il tuo reale potenziale? Ambisci vivere la vita che desideri? Offriti la possibilità di realizzarti. Libera il potenziale presente in te!

Qualche volta hai dei dubbi, non riesci a definire chiaramente ciò che vorresti, non sai esattamente definire la persona che vorresti diventare?

Può essere che non riesci a raggiungere gli obiettivi che hai a cuore e questo ti rattrista. In questi casi è possibile che ci sia un blocco nel passaggio all’azione, una scarsa fiducia in te stesso, o un ambiente tossico che ti impedisce di realizzare davvero ciò desideri.

O può essere che gestisci le tue emozioni in maniera sbagliata.

Nello stesso tempo, dietro le tue paure, i tuoi dubbi, i tuoi blocchi senti che DENTRO DI TE C’E’ UN POTENZIALE, senti che hai potere e che è arrivato il momento di liberarlo e utilizzarlo!

Fate l’amore con le parole è il workshop creato per te!

Come migliorare l’autostima? Partecipa al workshop Fate l’amore con le parole per apprezzare le tue qualità e migliorare la tua vita!

Per maggiori informazioni e iscriversi al workshop compila il modulo CONTATTAMI

 

 

 

Condividi