Attacchi di panico a Milano: causa sintomi cura

 

Cerchi un bravo psicologo per la cura degli attacchi di panico a Milano?

Desideri saperne di pi√Ļ sugli attacchi di panico, sui sintomi e la cura?

In questo articolo tratterò il tema degli attacchi di panico, della causa che li determina e della loro cura e trattamento.

La lettura ti sarà sicuramente di aiuto per fare chiarezza sui sintomi e la cura degli attacchi di panico.

Attacchi di panico Milano – Causa sintomi cura

 

Soffri di attacchi di panico? Cerchi un bravo psicologo a Milano per individuare la causa, i sintomi e la cura degli attacchi di panico?

La paura e l’ansia sono reazioni naturali a eventi o cose spaventosi.

Questa paura o ansia ha anche il potenziale per aiutarci a rimanere al sicuro in situazioni pericolose.

Quando la paura e l’ansia diventano schiaccianti¬†puoi¬†soffrire di attacchi di panico

Se ti senti preso dal panico e non capisci perché, potresti trarre beneficio dalla lettura di queste informazioni sul disturbo di panico e sugli attacchi di panico.
Ti insegner√≤ come controllare l’ansia e gli attacchi di panico e come fronteggiare le situazioni in cui hai paura di provare una forte ansia CONTATTAMI

 

Attacchi di panico Milano – Definizione

 

Un attacco di panico √® un’improvvisa crisi di paura, di ansia, di grosso malessere, fondamentalmente una forte risposta di attacco o fuga.

Di solito, i sintomi insorgono improvvisamente, e raggiungono la massima intensit√† nell’arco di 5-10 minuti.

Circa il 35-50% degli adulti subirà almeno un attacco di panico nella propria vita.

Il primo attacco di panico si verifica generalmente nella tarda adolescenza. ¬†Il disturbo di panico √® pi√Ļ frequente nelle donne

Se non curati, gli attacchi di panico possono verificarsi pi√Ļ volte alla settimana o anche quotidianamente.

Il disturbo di panico pu√≤ essere trattato con interventi educativi e comportamentali e con farmaci e la prognosi √® buona. Un buon risultato dipender√† dall’impegno della persona a praticare le tecniche di terapia cognitivo comportamentale al fine di apprendere a controllare e gestire l’attacco di panico.

 

Attacchi di panico РSintomi

 

Un attacco di panico si ha quando una persona diventa in breve tempo molto spaventata o molto ansiosa o molto a disagio in una situazione nella quale la maggior parte delle persone non proverebbe paura o malessere.

Durante un attacco di panico possono essere presenti tutti i seguenti sintomi o soltanto alcuni di essi:

  • Mancanza di respiro e senso di soffocamento
  • Sentire battere forte il cuore
  • Sudorazione
  • Tremori
  • Rossore
  • Voce tremula o rauca
  • Nausea o impulso a vomitare
  • Vertigini o lieve giramento di testa
  • Formicolio nelle dita della mano o nei piedi
  • Senso di costrizione o dolore al torace
  • Vampate di caldo o di freddo
  • Senso di irrealt√†
  • Impressione di non essere in grado di pensare lucidamente o di essere incapace di parlare
  • Impulso a fuggire
  • Paura di morire
  • Paura di perdere il controllo e di impazzire

 

Attacchi di panico – Cause

 

Quale è la causa degli attacchi di panico? E quale è la cura?

Il primo attacco di panico si manifesta quasi sempre durante un periodo in cui tensione e stress sono elevati.

Si distinguono due tipologie di fattori stressanti:

  • Psicologici: ad esempio disaccordo con il coniuge o i parenti, morte o malattia in famiglia, problemi sentimentali, finanziari, pressione sul lavoro…
  • Fisici:¬†malattie fisiche, burn-out (esaurimento da troppo lavoro), uso di alcolici o droghe, mancanza di sonno, ipoglicemia (basso livello di zuccheri nel sangue)…

Le prime volte che una persona ha un attacco di panico di solito si spaventa molto, dato che si tratta di un’esperienza strana, inattesa, intensa, molto spiacevole, spesso accompagnata dalla paura di perdere il controllo, di svenire, di impazzire, di morire.

Col ripetersi degli attacchi, comincia a temere meno queste conseguenze, anche se spesso continua ad avere paura che la volta successiva l’attacco possa essere peggiore.

In ogni modo gli attacchi di panico continuano ad essere estremamente spiacevoli e sono pochi quelli che riescono a condurre una vita normale.

Il panico raramente si presenta senza fattori scatenanti

 

Il primo attacco si scatena di solito in presenza di una forte pressione emotiva o quando si √® malati fisicamente (alla fine di un’influenza) o quando si √® stanchi ed esauriti e si √® molto depressi.

Gli attacchi di panico possono anche verificarsi in relazione a disturbi fobici come la fobia sociale (ad esempio, quando si parla a un gruppo di persone) o una fobia specifica (ad esempio in presenza di un ragno). In questi disturbi, gli attacchi di panico sono prevedibili e si verificano in risposta a specifici stimoli o situazioni temuti.

E’ molto raro che il primo attacco di panico si manifesti in chi si sente sicuro e in assenza di fattori stressanti

 

Attacchi di panico – Cura

 

Il trattamento inizia il prima possibile, non appena viene fatta la diagnosi di disturbo di panico, per evitare l’insorgenza di agorafobia e / o depressione.

√ą un trattamento di base effettuato in collaborazione tra vari professionisti della salute (medico curante, psichiatra, psicologo …) con diversi obiettivi:

  • Evitare il verificarsi di attacchi di panico
  • Sopprimere l’ansia anticipatoria (paura di una ripetizione dell’attacco d’ansia)
  • Porre fine ai comportamenti di evitamento (cambiamenti nel comportamento del paziente, volti a evitare situazioni che provocano ansia per lui)

Le strategie di gestione per il disturbo di panico varieranno da una persona all’altra a seconda dei particolari problemi della persona.

Terapia comportamentale e cognitiva in caso di attacchi di panico

La terapia comportamentale e cognitiva mira a modificare l’atteggiamento della persona nei confronti delle situazioni che teme. √ą efficace nella gestione e nella prevenzione degli attacchi di panico. Aiuta a correggere le false impressioni del pericolo imminente, e in particolare l’agorafobia (riduzione del comportamento di elusione).
Sono necessarie da 12 a 18 sessioni, una volta alla settimana per 3-4 mesi.

In generale, il piano di trattamento comprende:

  • Valutazione e osservazione degli attacchi
  • Educazione al disturbo di panico
  • Interventi cognitivi
  • Interventi comportamentali

In alcuni casi, i farmaci antidepressivi possono essere utili nel controllo di gravi attacchi di panico, ma i farmaci sedativi dovrebbero essere evitati.

Contatta uno psicoterapeuta esperto se gli attacchi di panico continuano con una frequenza importante e hai la sensazione di perdere il controllo della tua vita

 

 

Attacchi di panico – Le paure pi√Ļ comuni¬†

 

Abbiamo esplorato la causa, i sintomi la cura degli attacchi di panico.

Ma quali sono le paure pi√Ļ comuni di chi √® vittima di attacchi di panico?

Chi è stato vittima di attacchi di panico crede spesso di non poter e riuscire a controllarli e che ripetuti attacchi di panico possano portare a gravi problemi fisici e mentali.

Quali sono le 3 paure pi√Ļ comuni?

Impazzire

Alcune persone temono di impazzire. Possono sospettare di essere affetti da disturbi mentali come la schizofrenia, anche se gli attacchi di panico e il disturbo schizofrenico sono molto diversi.

Gli attacchi di panico insorgono improvvisamente e si ripresentano periodicamente, mentre la schizofrenia inizia in modo graduale e ha sintomi pi√Ļ o meno costanti. Nella schizofrenia vi sono disturbi del pensiero e del linguaggio, deliri e allucinazioni. Anche alcuni sintomi simili presenti nel panico, il senso di irrealt√† e la paura di cose che di per se non dovrebbero spaventare , sono in realt√† molto diversi. Inoltre la schizofrenia ha una pi√Ļ forte componente genetica.

Perdere il controllo

Spesso chi vive un attacco di panico ha paura di perdere il controllo. Hanno paura di perdere la coscienza delle proprie azioni o di fare cose strane ed imbarazzanti (ad esempio correre in giro gridando oscenità o aggredire gli altri).

Avere un attacco di cuore

Chi è in preda ad un attacco di panico può pensare di avere un infarto se sente dolore o senso di costrizione al torace e prova difficoltà a respirare.

I sintomi dell’ischemia cardiaca, tra i quali ci sono la mancanza di fiato e il dolore toracico, sono si simili, ma non identici.

I sintomi cardiaci sono in genere legati ad uno sforzo fisico e migliorano con il riposo.¬†Invece i sintomi dell’attacco di panico si manifestano anche a riposo e talvolta anche durante il sonno.

Inoltre alle crisi cardiache corrispondono alterazioni evidenti dell’attivit√† elettrica del cuore, mentre gli attacchi di panico portano solo ad un aumento della frequenza del battito cardiaco.

Un elettrocardiogramma normale porta ad escludere la cardiopatia.

 

Se questo articolo ti ha aiutato a fare chiarezza, ma senti di aver bisogno dell’aiuto di uno Psicologo a Milano per gestire i tuoi attacchi di panico compila il modulo¬†CONTATTAMI

Cerchi un bravo psicologo per gestire gli attacchi di panico a Milano? Desideri contattare uno psicologo per curare gli attacchi di panico a Milano, ma non sai a chi rivolgerti? La lettura di questo articolo potrà esserti di aiuto Scegliere lo psicologo