Workaholic: come guarire?

 

Workaholic – Dipendenza da lavoro: come guarire

 

Lavoro, lavoro e ancora lavoro!

Sei ossessionato dal lavoro? Il tuo stress è il tuo lavoro?

Produttività e Performance sono divenute parole chiave del tuo vocabolario?

Un rapporto sano con il lavoro è fonte di soddisfazione, appassiona, permette l’autorealizzazione sia nella sfera privata che pubblica.

Ma come fare se il lavoro è una vera e propria dipendenza? Come fare se il lavoro è fonte di stress?

 

Workaholic – Sei dipendente dal lavoro? Scoprilo con un breve test

 

Se sei workaholic, dipendente dal lavoro, è molto probabile che ti trovi nella fase del “Burn-it” fase, spesso sconosciuta, che precede il Burnout vero e proprio.

Per riconoscere se sei workaholic (dipendente dal lavoro) e quindi in fase di Burn-it prova a rispondere a queste domande:

  • Vai a lavorare anche se malato?
  • Hai difficoltà a chiedere giorni di vacanza?
  • Ti addormenti pensando al lavoro?
  • La prima cosa che fai svegliandoti al mattino è controllare le tue mail professionali?
  • Fai fatica a delegare?
  • I tuoi familiari lamentano le ore che spendi lavorando?
  • Il lavoro non ti basta mai, vuoi sempre più attività?
  • Hai un buon stipendio, ma non hai tempo per spenderlo?
  • Ti capita spesso di annullare serate tra amici per lavorare?
  • Il tuo lavoro è la cosa più importante per te?
  • Sei demotivato?
  • Ti chiedi “perché devo fare questa attività?” ma non riesci a smettere di farla?
  • L’opinione dei tuoi colleghi / capi conta molto per te?
  • Soffri di disturbi psicosomatici (mal di schiena, mal di testa, …), ma questo non ti ferma dal lavorare?
  • Pensi in permanenza al tuo lavoro (sotto la doccia, mangiando, dormendo…)?
  • Ti senti stanco, affaticato anche quando la tua giornata non è stata faticosa?

Se hai risposto più di 5 volte SI è probabile tu sia workaholic (dipendente dal lavoro) e in fase di Burn-it (pre-esaurimento)

La bella notizia è che sei ancora in tempo per agire e non essere del tutto sopraffatto!

 

Sei workaholic (dipendente dal lavoro)? Scopri come ridurre lo stress con il metodo “In-VESTI”

 

Hai scoperto di essere Workaholic (dipendente dal lavoro)?

Il lavoro ti stressa?

Il primo passo verso il cambiamento è la consapevolezza

Il secondo è decidere di darci un taglio netto e ritrovare un miglior equilibrio nella tua vita.

Il metodo “In-Vesti” ti insegnerà come prevenire la dipendenza da lavoro e ritrovare un miglior equilibrio vita-lavoro

Il metodo “In-Vesti” riunisce le migliori pratiche dal mondo dello sport, della psicologia, del lavoro e della medicina per offrirti un metodo di INVESTIMENTO (da qui la parola In-Vesti) equilibrato in grado di ottenere performance ottimali e durevoli nel tempo.

Il metodo si articola in 6 principi chiave per restare performante senza esauriti.

 

Come essere performante e diventare più produttivi

Il metodo “In-Vesti” ti insegnerà come prevenire la dipendenza da lavoro, ritrovare un miglior equilibrio vita-lavoro, accrescere la tua produttività e performance.

Smettere di esauriti, smettere di essere Workaholic non  significa smettere di lavorare, ma lavorare diversamente costruendo nuovi equilibri di vita!

 

I 6 principi chiave del metodo “In-Vesti”

 

INTROSPEZIONE

Introspezione significa connettersi con il proprio mondo interiore e profondo. Puoi farti guidare e/o accompagnare da un esperto (psicologo, coach) o da una persona amica. L’introspezione si fonda sull’analisi personale e intima di se. Introspezione significa entrare in connessione con le proprie capacità, desideri e servirsene per ritrovare energia e concentrazione.

Rivolgiti le seguenti domande “potenti:

  • A cosa pensi prima di una sfida difficile?
  • Qual è il tuo pensiero magico o frase mantra capace di farti sentire sereno e fiducioso nelle tue capacità di riuscita?
  • Hai un luogo sicuro dove trasportarti mentalmente per ricaricare le tue energie?

VOLONTA’

La volontà è necessaria per permetterti di uscire dalla fase dell’esaurimento.

Rivolgiti le seguenti domande “potenti:

  • Ti ricordi di un momento di vita in cui eri pieno di energie? Come ti sentivi?
  • Cosa faresti immediatamente se non ti sentissi stanco e esaurito?

ENERGIA

Per uscire da uno stato di esaurimento e dipendenza da lavoro è necessario identificare cosa ti ricarica, cosa ti fa sentire meglio. La tua fonte di energia e vitalità.

SOSTEGNO

Le relazioni familiari, amicali, sociali possono diventare tossiche e rubarti energia e vitalità.

Per uscire da uno stato di esaurimento è necessario identificare le relazioni diventate “tossiche” per eliminarle dalla tua vita. Al contrario coltiva relazioni “risorsa” in grado di favorire il tuo benessere.

Rivolgiti le seguenti domande “potenti:

Chi sono le persone in grado di procurarmi benessere?

Chi sono le persone diventate “ladri di tempo” e energia?

TALENTO

Il tuo talento è alla base di tutto. Per convincerti prova a citare 3 esempi di riuscita personale in cui hai avuto successo. Raccontami 3 cose di cui sei fiero. L’ambito può essere professionale e personale…Ad esempio “Ho realizzato una super presentazione PowerPoint per il mio capo” , “Sono riuscita a iscrivere mio figlio al corso di basket anche se era già  al completo” …

Ogni volta che dubiti di te stesso e delle tue capacità ricordati dei tuoi successi!

IMPUTABILITA’

Le persone con bassa autostima hanno la tendenza a minimizzare i loro successi, a attribuirli alla buona sorte, agli altri, al caso …

Quando ottieni una vittoria è importante imputarsi la responsabilità del successo!

Questo alimenterà le tue credenze positive e il tuo senso di efficacia personale.

 

Workaholic – 6 Pillole per smettere di esaurirti e diventare più produttivo

 

  • Sii consapevole dei tuoi talenti, delle tue forze, della tua storia e delle tue energie!
  • Sposa la volontà di lavorare con la volontà di non esaurirti!
  • Mobilizza le tue energie – STOP alle relazioni tossiche!
  • Circondati di persone “risorsa”!
  • Fai risplendere il tuo talento!
  • Se hai successo è merito TUO!

 

Nella mia carriera professionale ho aiutato più di 100 manager a ritrovare il piacere di lavorare, un migliore equilibrio vita-lavoro, benessere e senso di auto-realizzazione

Sei ti senti spossato, senza energie, in una situazione di stallo professionale è importante individuarne le cause e agire ritrovando equilibrio e benessere.

E’ in te che troverai le risorse!

Come Psicologa del lavoro e Coach sono una guida preziosa in grado di accompagnarti nel viaggio di ri-scoperta dei tuoi talenti e delle tue passioni … perché, come scrive Martin Seligman nel suo libro “La costruzione della felicità”

Il ben-essere consiste nel trarre felicità dall’uso delle nostre potenzialità

 

CONTATTAMI per fissare un incontro!