Cos’è l’Autostima e come migliorarla

 

Come migliorare l’autostima a Milano?

 

 

Come migliorare l’autostima a Milano?

In questo articolo ti rivelo i migliori consigli e idee, che ho individuato nella mia pratica clinica a Milano, per costruire e migliorare l’autostima e imparare ad amarti e volerti bene.

Ti capitano momenti in cui ti senti come se non stessi facendo un buon lavoro?

Pensi  che avresti dovuto fare di più?

Ti senti inadeguato e impreparato a gestire alcuni eventi nella tua vita?

 

Naturalmente viviamo tutti alti e bassi. È perfettamente normale. Tuttavia, non è necessario che questi momenti negativi arrivino a contaminare la tua autostima.

Condividerò con te alcuni consigli per migliorare l’autostima e per aiutarti a sentirti meglio con te stesso.

 

Migliorare l’autostima a Milano – Che cos’è l’autostima?

 

L’autostima è la valutazione che ci diamo, il nostro modo di viverci.

L’autostima viene determinata da informazioni oggettive e soggettive, riferite a tre tipi di sé:

  • sé reale: è la valutazione oggettiva delle nostre competenze
  • sé percepito: è la nostra valutazione del sé reale. Difficilmente sé percepito e sé reale coincidono, si rischia sempre di fare “errori di valutazione”
  • sé ideale: è come desideriamo essere. Esso è influenzato dalla cultura e dalla società

I problemi legati all’autostima nascono dalla discrepanza tra sé ideale e sé percepito. Se tendiamo a svalutarci, ci sentiamo troppo lontani da come desideriamo essere, il nostro modello ideale ci appare troppo lontano e irraggiungibile, e noi ne soffriamo. Al contrario, le persone che si sopravvalutano sono convinte di essere come desiderano, hanno raggiunto il loro ideale, ma questa è più che altro la loro opinione.

Il concetto di autostima non è unitario ma si riferisce a differenti ambiti:

  • sociale: è in relazione alla cerchia di amici e conoscenti, al rapporto col partner. Si tratta di come stiamo quando siamo con gli altri, se ci sentiamo approvati, sostenuti, aiutati…
  • scolastico/lavorativo: quanto ci sentiamo bravi nell’intraprendere un’attività e i vantaggi che questo comporta: buoni voti, carriera, soddisfazione…
  • familiare: è influenzata dalla sicurezza affettiva. Nei bambini è saliente il rapporto madre-figlio e le valutazioni dei genitori
  • corporeo: è legata all’aspetto fisico e alle prestazioni fisiche

L’autostima, influenza l’autoefficacia, cioè la consapevolezza di poter raggiungere obiettivi, influenza il tono dell’umore, le relazioni affettive, in generale, influenza il successo nella vita e le scelte di ogni tipo. Alcune malattie psichiche vanno proprio ad intaccare l’autostima, basti pensare alla depressione, a causa della quale il paziente si disprezza e si svaluta, o la mania, per cui il malato si sente una persona molto importante.

Senti di aver bisogno dell’aiuto di uno Psicologo a Milano per migliorare l’autostima?  Compila il modulo CONTATTAMI

 

Migliorare l’autostima a Milano – 4 strategie efficaci

 

Costruire la propria autostima è come costruire una casa, senza solide basi tutto ciò che costruirai sarà instabile e collasserà con la minima raffica di vento.
Ecco perché queste 4 strategie saranno utili per rafforzare la tua autostima e riguadagnare il tuo potere personale. Tuttavia, se queste strategie non fossero sufficienti, rivolgersi ad uno psicologo a Milano che ti aiuterà a migliorare l’autostima, è una decisione utile e molto responsabile.

 

1. Conosci te stesso!

Il primo passo è conoscerti a un livello più profondo.

Immagina per un momento che tutto ciò che sei scompaia durante la notte. Intendo davvero tutto: i tuoi averi, carriera, denaro, relazioni, famiglia, realizzazioni e tutto ciò che è fisico e tangibile.

Chiediti:

  • Cosa proverei se tutto ciò che avevo fosse rimosso lì all’improvviso e non mi rimanesse altro che me stesso?
  • Cosa avrei ancora per me che avrebbe valore?

Questo è uno scenario interessante, ma pochissime persone si prendono il tempo di immaginarlo.

È interessante perché ciò che senti di te stesso, quando tutto ti è stato portato via, è la tua autostima.

Se hai un’alta autostima, non importa cosa ti è stato portato via, non cambierà la tua percezione di te stesso. Inoltre, non danneggerà la tua sicurezza perché non misuri il tuo valore in base a circostanze esterne. Al contrario, il tuo valore viene dall’interno.

Ecco perché è molto importante dedicare un po ‘di tempo a pensare a quest’ultima domanda e a rispondere onestamente:

  • Cosa rimarrebbe di valore se perdessi tutto ciò che ho attualmente?

E più approfondisci la domanda, più scoprirai in te stesso ciò che è veramente prezioso. E tutte queste cose che scoprirai saranno essenziali per costruire la tua autostima.

Ora scaviamo più a fondo e facciamo più domande in modo da poterti vedere come sei realmente, senza le maschere che hai costruito. Chiediti:

  • Cosa mi eccita di più, mi soddisfa e mi riempie di gioia in questo mondo?
  • Quali sono i momenti più importanti della mia vita che hanno definito chi sono oggi?
  • Come parlano gli altri di me?
  • Come mi vedono gli altri?
  • Che posto occupo nel mondo?
  • Io sono …?
  • Chi non sono?

L’immagine che hai di te è ssenziale per capire il tuo valore. Il modo in cui gli altri percepiscono e parlano di te è importante, ovviamente, ma ciò che è importante in queste domande è come ti percepisci in risposta a ciò che gli altri vedono o dicono di te. È  un modo per misurare la tua autostima.

Detto questo, prendiamoci il tempo per valutare i tuoi punti deboli e le tue difficoltà. È necessario disegnare l’immagine più obiettiva di te stesso. Chiediti:

  • In quale area ho più difficoltà?
  • In quale area devo migliorare?
  • Paure. quali sono quelle che mi impediscono di andare avanti nella mia vita?
  • Quali emozioni ho difficoltà a gestire?
  • Quali errori faccio di solito?
  • In quale area tendo a rinunciare facilmente?

Tutti abbiamo punti deboli e aree in cui non eccelliamo

È normale, non siamo esseri perfetti. Tuttavia, osservandoti più da vicino, puoi già vedere come potresti migliorare. L’autostima si costruisce con il tempo e lo sforzo, capire come funzioni è il primo passo in questo processo.

Ora siamo onesti e diamo un’occhiata ai tuoi punti di forza, alle tue abilità. Chiediti:

  • Quali talenti / abilità ho oggi?
  • In quale area ho davvero talento?

I tuoi punti di forza ti aiutano a costruire la tua autostima, ti aiutano a continuare ad andare avanti con fiducia. Tuttavia, non dimenticare che i tuoi punti di forza, le tue capacità sono da valutare solo di fronte a te stesso. Se ti aspetti che gli altri ti dicano che sei bravo in qualcosa, non è una vera forza. E lasciare che gli altri decidano per te non ti porterà mai dove vuoi andare.

In futuro, è possibile che quelle persone che ti hanno adulato cambino idea, quindi all’improvviso le tue abilità scompaiono dall’oggi al domani se conti su queste persone per valutare i tuoi talenti.

 

La vera forza viene da te, dal tuo potere personale, da ciò in cui credi davvero!

2. Accetta te stesso

Se ripercorri la tua storia personale, avrai sicuramente dei bei ricordi,  e cose di cui non sei orgoglioso. Tuttavia, per rafforzare la tua autostima, devi essere reale e autentico. La tua immagine di te stesso non dovrebbe essere una fantasia o un’idealizzazione di te stesso. Devi accettare la tua natura profonda, e questo include tutte le tue sfaccettature, buone e cattive.

Sì, hai dei difetti, hai fatto errori e di tanto in tanto fallisci miseramente. Ma hai fatto tutto il possibile in questa situazione e in questo contesto, e tutte queste esperienze ti hanno reso quello che sei oggi. Tu, il tuo io profondo. Tutto questo è quello che sei.

Prenditi il ​​tempo di porti questa domanda e annota le risposte:

  • Cosa mi biasimo oggi?

Ora, perdona te stesso per tutto ciò che hai fatto in passato e accetta te stesso incondizionatamente senza giudizio o scuse. Leggi questa frase ad alta voce e prenditi il ​​tempo per capirla, per integrarla in te stesso.

“Accetto i miei lati positivi e negativi. Accetto completamente ogni parte del mio essere, siano i miei difetti, le mie paure, il mio cattivo comportamento e tutto ciò di cui non sono orgoglioso. Questo è quello che sono, e sono in pace con quello che sono.”

Hai sollevato il velo tra ciò che pensavi di essere e ciò che sei: hai punti di forza e di debolezza. Accetta te stesso come sei e non lasciare che gli altri o la società definiscano chi sei. Solo in questo modo puoi finalmente liberarti da tutte le false credenze  che ti hanno trattenuto e ti hanno rallentato in questi anni.

3. Ama te stesso

Ora che ti sei accettato, è tempo di riconoscere il tuo vero valore. Per questo, è importante amare se stessi. Vale a dire trattarti con gentilezza, tolleranza, generosità e compassione.

Sì, hai difetti, limitazioni e punti deboli, come tutti gli altri. È umano, e ognuno ha a che fare con i propri demoni. Non aggrapparti ad essi, lasciati andare e apprezza ciò che sei.

Per provare questa compassione, è necessario amare se stessi, per questo è necessario accettarsi ed è possibile solo comprendendosi.

Amare se stessi non è innato, per questo è necessario prendere l’abitudine di parlare al Sé in modo positivo e piacevole

  • Mi sento apprezzato e speciale quando …
  • Mi amo completamente e pienamente nonostante …
  • Sono una persona dignitosa e capace quando …

Parlando di te in modo sano e positivo, puoi concentrarti sui tuoi punti di forza e riscoprire un enorme tesoro che è stato sepolto proprio sotto il tuo naso. Non sei più dipendente dall’approvazione di altri, né dal loro riconoscimento. E questo è uno dei più grandi passi che devi compiere per continuare a far crescere la tua autostima.

A volte pensare a qualcosa di negativo ti mette in un circolo vizioso, che ti spingerà a fare il bagno in azioni negative. Può essere fumare o bere ogni volta che arrivano cattive notizie, o mangiare cibo malsano, uscire con persone tossiche o semplicemente guardare drammi in TV per affogare il tuo dolore.

Concentrati su ciò che ti rende felice di interrompere questo circolo vizioso, inizia con qualcosa di leggermente positivo che richiederà solo pochi minuti, magari gioca al tuo gioco preferito, quanto basta per sentirti meglio o invia un messaggio ad un amico o guarda un video di YouTube del tuo artista preferito. Con ciò eviterai la trappola del dubitare di te stesso e della tua capacità di fallire.

 

4. Sii responsabile per te stesso

Ora sai che puoi fidarti di te stesso e della tua capacità di prendere decisioni che ti porteranno dove vuoi andare.
Non stai competendo con gli altri, sei solo in questa avventura che è la tua vita. Solo in relazione a te stesso puoi confrontarti, e l’importante è dare il meglio di te stesso.

Non mettere la barra troppo in alto, è normale fare errori, anche se ti senti l’unica persona a farli. L’importante è valutare ciò che hai fatto e cercare di migliorare e aumentare le possibilità di successo per la prossima volta.

È anche interessante dare un’occhiata più da vicino ad alcuni  eventi che deragliano la tua giornata e ti immergono in una spirale negativa. Questo può essere ad esempio quando incontri persone molto negative, che ti raccontano la loro sventura o quando incontri persone insensibili o semplicemente maleducate.

In questo caso, rompere il ponte con queste persone e tenerle lontane il più possibile è necessario per il tuo benessere e felicità a lungo termine. Allo stesso modo, evita riviste, pubblicità o celebrità che promuovono un certo senso di perfezione: il loro. Questo ti fa pensare che devi assomigliare a loro per essere considerato bello / bella, perfetto e realizzato come persona.

Dovresti sapere che al marketing non importa della tua personalità o di chi sei, al contrario, più debolezze o dubbi hai, più è probabile che tu acquisti i loro prodotti per sentirti meglio con te stesso. Una trappola viziosa che ti fa pensare che manchi qualcosa di profondo dentro di te, rendendoti sempre dipendente e frustrato su base giornaliera.

Quando eventi e persone non hanno più presa su di te, finalmente prendi le redini della tua vita. Diventi responsabile di tutto ciò che accade  e delle azioni che scaturiscono da te. I tuoi successi e fallimenti sono tuoi, così come i tuoi successi e problemi.

Prendi le tue decisioni, non ci sono più scuse, giudizi o colpe da distribuire.

 

Solo tu sei responsabile dei cambiamenti che avvengono nella tua vita, ed è ciò che ti permette di realizzare i tuoi sogni!

 

Migliorare l’autostima a Milano – Fai l’amore con le parole

 

La versione breve è semplice: la lingua conta! Le parole creano storie. Le storie creano comportamenti e poi realtà.

Il modo in cui parli a te stesso crea gran parte della tua esperienza quotidiana

Vediamo il mondo come siamo, e difficilmente com’è realmente.

Quindi, quando nella nostra mente gira una storia che dice “Non sei abbastanza“, “Sono distrutto” o “Non sono degno“, questa storia conduce a una realtà molto diversa rispetto a pensieri come “Io sono illimitato“,”Mi amo“o “Tutto mi riesce bene “.

Un linguaggio crea mancanza e disconnessione, l’altro crea libertà e dignità.

Qualunque sia la nostra storia particolare, spesso rivela parti di noi stessi che rifiutiamo, respingiamo, trascuriamo o che non abbiamo mai veramente ascoltato.

4 Idee per trasformare i tuoi pensieri negativi

1. Sii consapevole e discerni pensieri in cui credi

O in modo più sintetico – non credere a tutto ciò che pensi. Diventa consapevole delle storie negative che racconti al mondo e a te stesso! – su di te. Una storia potrebbe essere “Non merito X“, “Sono una persona goffa” o “Non mi trovo bene“. Scegli una di queste storie di sabotaggio e scegli di trasformarla.

2. Nota cosa fa scattare la tua storia di sabotaggio

È un determinato ambiente, persone particolari o una situazione specifica? Questo aiuta la consapevolezza e conduce a sapere quando prestare particolare attenzione a qualche persona/ambiente tossica/0.

3. Rinomina l’affermazione negativa che ti ha raggiunto

Ad esempio “Faccio sempre errori” potrebbe diventare “Oggi mi do il permesso di fare confusione. Cerco di restare aperta all’apprendimento“. Sii creativa!

4. Chi saresti e cosa ti sarebbe possibile fare se quella storia non esistesse?

C’è qualcosa di diverso adesso? La tua percezione è cambiata?

 

Migliorare l’autostima a Milano – 3 idee per amarti di più

 

Amarti significa accettarsi. Amare le proprie qualità come le proprie debolezze e imperfezioni.

Di seguito troverai 3 consigli per imparare ad amarti e volerti bene.

 

1. Amati

  • Spegni il canale radio “critiche”
  • Accendi  il canale radio “incoraggiamenti”
  • Smetti di sentirti in colpa
  • Fissa meno imperativi
  • Autorizzati ad agire

 

2. Agisci

  • Prendi coscienza dei punti di forza e delle tue aree di sviluppo: ricordati che ognuno di noi è una costellazione di punti di forza e sviluppo, di qualità e difetti
  • Ascolta gli altri:  chiedi ai tuoi amici cosa amano di te, riceverai delle belle sorprese
  • Prendi nota delle tue azioni positive: ogni giorno su un piccolo quaderno ricordati di un comportamento positivo che hai adottato nella giornata. Rileggi quanto hai scritto ogni settimana e ogni mese e sii fiero delle tue azioni positive
  • Prendi delle decisioni: la mancanza di autostima porta a non prendere mai decisioni e non prendere decisioni non migliora l’autostima!
  • Poniti degli obiettivi realistici: spesso le persone che mancano di autostima si fissano obiettivi che sono già in partenza irrealizzabili e irrealistici. Comincia per piccoli obiettivi che puoi facilmente realizzare in breve termine
  • Relativizza gli insuccessi: non pensare secondo la logica tutto o nulla, giusto o sbagliato.  La maggior parte delle volte una cosa non è ne totalmente riuscita ne totalmente fallita
  • Evita di procrastinare: evita di rimandare a domani ciò che puoi fare oggi
  • Prenditi cura di te: cura il tuo corpo, concediti dei momenti di relax e svago

 

3. Affermati nelle relazioni con gli altri

  • Esprimi i tuoi bisogni rispettando i bisogni degli altri
  • Fai conoscere ciò che ti crea malessere in maniera assertiva e costruttiva
  • Osa dire di NO e negozia una soluzione compatibile con le tue e le altrui esigenze
  • Rispondi alle critiche in maniera assertiva senza aggressività e non permettere all’altro di svalorizzarti
  • Sii sempre sincero e autentico
  • Parla apertamente delle tue emozioni e paure, ti accorgerai di quanto sarai più forte quando ammetterai senza vergogna le tue debolezze

 

Se vuoi migliorare l’autostima a Milano e sei interessato ad approfondire il tema ho creato il workshop a Milano  Fate l’amore con le parole

Fate l’amore con le parole un percorso a Milano pensato per tutti coloro che, come te,  vogliono migliorare l’autostima, imparare a volersi bene e apprezzare le proprie qualità per migliorare la loro vita!

Se questo articolo ti ha aiutato, ma senti di aver bisogno dell’aiuto di uno Psicologo a Milano per migliorare l’autostima compila il modulo CONTATTAMI

Cerchi un bravo psicologo per migliorare l’autostima a Milano, ma non sai a chi rivolgerti? La lettura di questo articolo potrà esserti di aiuto Scegliere lo psicologo