Come superare la fine di un amore

 

 

Come superare la fine di un amore – Perché ci sentiamo depressi?

 

 

Come superare la fine di un amore?

Quando una storia d’amore finisce è possibile superare la fine di un amore e tornare ad amare?

Quando un amore finisce ci sentiamo depressi, tristi, arrabbiati.  Il senso di vuoto è immenso e  più niente ci interessa.

Questo stato di depressione può durare mesi o addirittura anni se non si fa nulla per superare la fine di un amore.

E’ possibile superare la fine di un amore e la depressione dopo una rottura sentimentale?

La fine di un amore è un evento doloroso.

Quando un amore finisce, i sintomi più frequenti sono:

  • Tristezza
  • Perdita di interesse nelle attività professionali, sociali e familiari
  • Senso di colpa o fallimento
  • Diminuzione dell’autostima
  • Difficoltà a concentrarsi
  • Pensieri negativi
  • Pensieri suicidi

Nella maggior parte dei casi, questi sintomi scompaiono da soli dopo un po’ di tempo. Tuttavia, a volte il dolore è più profondo e tutta la nostra vita ne risente.

Gli esseri umani hanno bisogno degli altri per prosperare. Vivere in coppia ci rassicura.

Avere qualcuno nella tua vita ti permette di creare un legame con il tuo partner, ma anche con chi lo circonda.

Ecco perché, quando la coppia cade a pezzi, non è solo una storia d’amore che finisce, ma un’interazione sociale che va in pezzi. Allora perdiamo la fiducia in noi stessi e tendiamo a chiuderci e isolarci.

In questo contesto ci sentiamo depressi. L’intensità dei sintomi può variare in base a criteri come la presenza di un tradimento o l’importanza attribuita alla relazione.

Quali sono i vissuti più frequenti?

 

Quando un amore finisce ci si chiude in se stessi e si tende a rimuginare. L’isolamento rafforza la perdita di autostima e i pensieri negativi. E’ un circolo vizioso che alimenta ancora di più lo stato depressivo.

Quali sono i vissuti più frequenti associati alla fine di un amore?

Metto in dubbio tutta la mia vita

Gli stili di vita cambiano dopo una rottura sentimentale al punto da dover ricreare una quotidianità un pò diversa da quella che avevamo in coppia, soprattutto quando ci sono bambini e ci si ritrova da soli a dover gestire tutto.

Il problema è che troppo spesso la deprivazione emotiva ci spinge a confrontare la situazione attuale con quella che ci è appena sfuggita, con la conseguenza di riempirci di malinconia.

Ci sentiamo abbandonati, niente ha più senso … Eppure, dobbiamo continuare a vivere!

Anche se non esiste una soluzione rapida per evitare questo blues post-rottura sentimentale, è comunque possibile apportare piccoli cambiamenti quotidiani che renderanno quei momenti meno dolorosi e ti aiuteranno a superare la fine di un amore.

Per esempio :

  • Cambia la decorazione del tuo appartamento
  • Metti via tutti i ricordi relativi all’ex
  • Non lasciare oggetti che gli appartengono in giro (es: profumo, vestiti, ecc.)
  • Elimina dalle pareti e mensole le foto insieme (per riporle ordinatamente in una scatola)

È importante mantenere la calma. Anche se questa situazione è tutt’altro che semplice, devi tenere a bada la tendenza a  buttare via tutto senza pensare!

Il tuo ex fa parte della tua vita e del tuo viaggio e potresti perdere alcuni ricordi importanti per te o per i tuoi figli.

Quindi prenditi il ​​tempo per pensare alle tue azioni in modo da non fare cose di cui potresti pentirti in seguito.

Puoi mettere le cose nella giusta prospettiva e vedere il lato positivo!

 

Non ho più nessuno che mi supporti

Il dominio affettivo è ovviamente il più colpito durante una separazione, ma quando un amore finisce non viene risparmiata nemmeno la parte del sé che richiede riconoscimento e supporto psicologico.

Il tuo partner non fa più parte della tua vita e tu ti ritrovi da solo ad affrontare la quotidianità e la sua quota di avventure.

Dopo una rottura sentimentale, non puoi confidarti con la persona che ha condiviso la tua vita e questo può essere difficile.

Potresti anche trovarti in una situazione in cui senti che nessuno ti spinge o ti motiva ad affrontare le piccole sfide della vita.

Ma non è necessariamente una cosa negativa.

In effetti, questo scenario ti permetterà di costruire una mente più forte in grado di gestire tutte le situazioni, comprese le più complicate.

Soprattutto, questa consapevolezza ha anche l’effetto di suscitare l’ammirazione di coloro che pensavano che non saresti stato in grado di farcela da solo.

Molte persone si sentono impotenti quando sono sole e pensano di non poter andare avanti se non sono accompagnate, il che è totalmente sbagliato!

È quando ci si lascia trasportare da tali pensieri che la depressione post-separazione diventa molto difficile da affrontare.

La ricetta è semplice: non drammatizzare, ma vedi la fine di un amore come un’opportunità per sfidare te stesso, per realizzare cose nuove da solo.

Se riesci a vivere da solo per un pò, riprenderai senza dubbio la fiducia in te stesso e sarai pronto a conoscere nuove persone!

Per sentirti meno solo, comunica il tuo disagio, ad esempio puoi:

  • Scrivere i tuoi sentimenti in un diario (la scrittura è l’ideale per schiarirti le idee)
  • Partecipare a conversazioni su gruppi / blog che trattano questi argomenti
  • Parlare  dei tuoi sentimenti con chi ti circonda (amici, famiglia, colleghi …)

Sono depresso e nessuno mi attrae

A seguito della fine di un amore,  molte persone hanno la sfortunata impressione che tra tutti i pretendenti della Terra, solo il loro ex potrebbe renderle felici.

A volte ti capita di pensare che non vuoi più tornare insieme a qualcuno per paura di soffrire ancora una volta.

Potresti ritirarti in te stesso e sperimentare una vera depressione dopo la separazione, riducendo a zero il tuo potere di seduzione.

Se questa sensazione è del tutto naturale, va comunque messa in prospettiva: ci sono più di 7 miliardi di esseri umani sulla Terra e creiamo una relazione di coppia in media 5 volte nella nostra vita, quindi se speri di riconquistare il tuo ex, se questo è il tuo desiderio, devi agire.

Puoi ad esempio iniziare a lavorare su te stesso, questo ti permetterà di essere più aperto e motivato a incontrare nuove persone.

Ritrovare la fiducia in te stesso ti aiuterà a ri-scoprire che sei molto meglio di quello che pensavi prima!

Ho perso tutto e non ho futuro

Sebbene questo pensiero possa sembrare irrazionale, molti ritengono che la vita finisca dopo la fine di un amore.

Prima di questo evento, avevamo un sacco di progetti di coppia, che ovviamente con la fine di una storia d’amore non si avvereranno e che minano la nostra autostima.

Iniziamo a pensare che il nostro futuro si sta oscurando, che non saremo in grado di riprenderci da questo terribile calvario.

Per quanto ti sembri impossibile al momento, è più che importante tenere presente che non sai mai cosa la vita ha in serbo per te ed è proprio questo che la rende così interessante

Dopo la fine di un amore, il futuro non si oscura, cambia. Forse sarà ancora più radioso…

Non mi fido più di nessuno

La fine di un amore non significa solo cambiare la tua situazione personale o renderti triste; sfortunatamente influisce sul modo in cui vedi gli altri in generale e l’ex partner in particolare.

Questo rende difficile fidarti e apprezzare le persone che incontri per il loro vero valore.

Il che ovviamente può farti perdere opportunità, ma anche amareggiarti.

È quindi fondamentale essere consapevoli di questo fenomeno per limitarne il più possibile gli effetti nocivi.

Certo, la persona che amavi ti ha abbandonato, ma questo non significa che non sei degno di essere amato!

Se non affronti la depressione post-rottura in modo efficace, potresti entrare in una spirale discendente.

Ricorda che non sei meno interessante o meno amabile di prima!

 

Come superare la fine di un amore – 6 consigli per gestire la depressione dopo la separazione

 

Dopo la fine di un amore succede spesso di concentrare  tutta la nostra attenzione su ciò che il nostro ex potrebbe provare o pensare o su ciò che sta facendo nella sua “nuova vita” e con la sua “nuova partner”.

Anche se questo riflesso è comprensibile, è comunque preferibile reindirizzare i tuoi pensieri e riflessioni verso te stesso. E per aiutarti a fare questo, ho individuato 4 utili domande da porti:

  • Cosa provo e cosa penso nel profondo?
  • Quale percorso mi ha portato alla mia situazione attuale?
  • Quali sono le mie vulnerabilità e i miei punti di forza?
  • Quali sono i miei bisogni e valori in amore?

Una volta che avrai trovato le risposte a queste domande e ti sarai riconnesso con il tuo “io interiore”, saprai esattamente cosa è meglio fare ed è da questo momento che puoi chiederti la famosa domanda: dovrei provare a riconquistare il mio ex o voltare pagina?

Se hai bisogno di aiuto hai tante possibilità a tua disposizione: psicoterapia, life coaching, libri di sviluppo personale, gruppi di discussione tematici…

A volte pensiamo di conoscerci bene, ma quando ci troviamo di fronte a dolorose vicende esterne, tutto viene messo in discussione e ci troviamo completamente scossi. Tuttavia, se decidi di fare un serio lavoro di riflessione dopo la fine di una relazione, potrai accrescere la consapevolezza di te stesso e visualizzare la vita che desideri costruire e la Persona che vuoi essere.

La piena conoscenza di se stessi è un enorme aiuto per raggiungere qualsiasi obiettivo nella vita

Dopo la fine di un amore, provare emozioni come tristezza, rabbia, delusione, gelosia sono reazioni normali a una situazione stressante e a un cambiamento di vita.

Per gestire efficacemente la fine di una relazione sentimentale  la cosa migliore da fare è evitare di isolarti e lasciare spazio alle tue emozioni anche se sono dolorose, anche se non ti piacciono e vorresti eliminarle per sempre dalla tua vita.

6 consigli per gestire la depressione dopo la fine di un amore

Non restare solo

La parola d’ordine è: non restare soli. Vedi i tuoi amici e la tua famiglia e non esitare a parlare di come ti senti e dei pensieri con cui stai lottando.

Puoi chattare sui forum con persone che si trovano nella stessa situazione che ti capiranno e ti supporteranno.

Comunicare la tua sofferenza e ottenere diversi punti di vista può essere molto vantaggioso e avere un reale impatto positivo sul modo in cui affronti la tua situazione attuale.

Quando sei solo, la tua visione cupa della situazione sembra realistica e oggettiva; ma niente è meno vero!

Esci da casa il più possibile. È risaputo che l’aria fresca e la vista dal cielo hanno un effetto positivo sul morale.

Allontanati dal tuo ex

Come primo passo, è importante riuscire a prendere le distanze dal tuo ex.

Perché finché sarai in contatto con lui, le emozioni dolorose legate alla rottura o alle disfunzioni della tua storia saranno costantemente riaccese.

Per le coppie con bambini, questo è ovviamente più delicato ed è consigliabile trovare il giusto equilibrio in modo da mantenere un minimo di contatto con il tuo ex nel migliore interesse del bambino.

Allontanati dal tuo ex grazie al “silenzio stampa”

Stabilire il silenzio stampa con il tuo ex partner ha diversi vantaggi.

Da un lato, il silenzio può alleviare le tensioni sorte tra te e il tuo ex partner.

In aggiunta, il silenzio può avere un enorme impatto sul tuo ex, il quale, percependo una mancanza, potrebbe dover riconsiderare le sue scelte quando pensa a te.

Infine, è essenziale, nel tuo stato di vulnerabilità dopo lo shock della separazione, che tu possa proteggerti da possibili interazioni dannose con il tuo ex. Ciò può peggiorare i tuoi pensieri negativi e metterti in una situazione ancora più spiacevole.

Prima di riconnetterti con il tuo ex, quindi, assicurati di guarire le tue ferite emotive per aumentare la tua autostima in modo da dargli la migliore immagine possibile e guarire la tua dipendenza emotiva.

Prenditi cura di te stesso e impara ad essere assertivo

È abbastanza normale sentirsi sopraffatti da tristezza, rabbia o sofferenza, al punto da pensare a volte che qualsiasi sviluppo positivo è impossibile.

Puoi decondizionarti completamente e imparare a pensare in modo diverso. Voler aprirsi al cambiamento è già un enorme primo passo.

Tuttavia, la tua buona volontà non sarà sufficiente per liberarti dai tuoi pensieri limitanti.

Per raggiungere questo obiettivo, dovremo agire, trovare modi concreti per superare i blocchi e i pensieri negativi generati dalla fine di una relazione!

Un percorso di life coaching può rivelarsi un metodo molto efficace.

Se sei più un’autodidatta, puoi trovare tutta una serie di esercizi concreti attraverso libri di sviluppo personale che ti permetteranno di stimolare la tua mente.

A volte è utile l’aiuto di uno psicologo o di uno psicoterapeuta di coppia. Non esitare a fare il grande passo, non puoi immaginare quanto ti sentirai meglio dopo aver svuotato la borsa.

Se lavorare sulla mente è essenziale dopo una separazione, non devi trascurare la dimensione fisica e quindi prenderti cura anche del tuo corpo.

Soprattutto perché i periodi di delusioni romantiche favoriscono la somatizzazione (l’espressione fisica della sofferenza psicologica). I sintomi più frequenti sono:

  • Nodo allo stomaco
  • Vertigini
  • Perdita di appetito o al contrario voglie permanenti
  • Disturbi del sonno
  • Mal di schiena
  • Mal di testa

Quando ci sentiamo tristi e depressi,  ascoltarsi e prendersi cura di se stessi è un elemento imprescindibile sulla strada del recupero!

Per favorire il tuo benessere, concediti piccole “coccole” giornaliere o settimanali:

  • Vai dal parrucchiere
  • Concediti un massaggio in un salone di bellezza
  • Fai una lunga passeggiata
  • Rinfresca il tuo guardaroba
  • Goditi un bel bagno caldo con oli essenziali
  • Mangia frutta e verdura fresca

Insomma, piccole abitudini molto semplici che faranno bene sia al tuo corpo che alla tua mente. Ricorda che mente e corpo sono intimamente legati.

Pratica uno sport

Psicologi e medici hanno studiato il valore dello sport come trattamento non farmacologico per la depressione. James Blumenthal, uno dei medici specializzati in questa ricerca spiega: “Credo fermamente nelle virtù dell’attività fisica. La maggior parte degli studi riporta che i benefici dell’esercizio fisico sono pari o addirittura superiori a quelli dei farmaci per alcuni pazienti “.

Lo sport aiuta a sviluppare la produzione di alcuni ormoni essenziali per il benessere. Nello specifico lo sport aiuta a promuovere la produzione di:

  • Dopamina: l’ormone della felicità, del piacere e della vigilanza. Questo ormone ti aiuta a essere più produttivo, a sentirti bene e a sentirti meno stanco
  • Endorfina: l’ormone del benessere. L’endorfina fornisce piacevoli sensazioni al corpo ed è anche un formidabile antidolorifico. In altre parole, l’endorfina è un potente antidepressivo naturale! Gli esercizi di cardio training sono i più efficaci nel secernere endorfine. Il modo migliore per sentire gli effetti è impegnarsi in un’attività “cardio” per almeno 30 minuti alla volta. Le migliori discipline in questo settore sono la corsa e il ciclismo. Scegli un tapis roulant, una bicicletta, un vogatore o uno stepper e vai al tuo ritmo (né troppo veloce né troppo lento) per almeno 30 minuti.
  • Adrenalina e Noradrenalina: ormoni ultra motivanti. Sono loro che spingono gli atleti a superare se stessi, e quindi ad ottenere buoni risultati.

Tutti questi ormoni promuovono concentrazione, buona autostima, fiducia in se stessi e buon umore. Consentono quindi di superare la fine di un amore e la depressione che l’accompagna.

Riconnettiti con gli altri e mantieni una vita sociale

La vita sociale è importante quasi quanto lo sport e l’attività fisica per coloro che vogliono superare la fine di un amore.

Non lasciare che il dolore ti tagli fuori dal resto del mondo!

Mantenere una vita sociale attiva richiede di uscire e prendersi cura di noi stessi.

Ovviamente, per i primi giorni, va bene isolarti un pò e non nascondere il tuo dolore. Tuttavia, non isolarti troppo a lungo! L’isolamento prolungato crea una spirale discendente dalla quale sarà sempre più difficile uscire.

Non aver paura di uscire da solo. Apriti alle novità e agli incontri amichevoli (all’inizio), godrai così del piacere della scoperta e ti aprirai a nuovi orizzonti.

È importante per il tuo benessere alternare momenti di solitudine a momenti di vita sociale.

Concentrati su frequentare persone positive e confortanti con le quali puoi recuperare le energie e lenire i tuoi tormenti.

Infine, in caso di grave depressione post separazione, può essere necessario l’ascolto terapeutico. Non aspettare di essere davvero più in basso del suolo per ottenere aiuto.

Farsi accompagnare da uno psicologo non è un segno di debolezza, al contrario, è un segno di coraggio!