Psicologo on line Milano

 

Hai bisogno di un supporto psicologico? Uno psicologo on line a Milano ti può aiutare.

E’ sufficiente un telefono cellulare, un computer o un tablet (puoi scegliere la modalità in cui ti senti più a tuo agio) per beneficiare di un supporto psicologico a distanza, restando a casa.

Psicologo on line Milano: l’efficacia della psicoterapia a distanza

 

Fatti accompagnare da uno psicologo on line a Milano!

 

Psicologo on line Milano – Come si svolge una seduta di terapia a distanza?

 

Durante la terapia psicologica online, lo psicologo svolge la seduta in modo simile alla terapia tradizionale. La differenza è che il colloquio avviene via Internet e tramite cellulare, computer o tablet.

Nel caso di un primo incontro, esattamente come avviene in un setting tradizionale, durante le prime sedute, il professionista raccoglierà informazioni su di te per scegliere il trattamento che si adatterà alla tua situazione e alle tue esigenze. Più avanti nelle sedute successive, ti aiuterà a raggiungere i tuoi obiettivi e migliorare il tuo benessere emotivo.

Esistono diversi modi per effettuare una terapia online, tramite il computer o lo smartphone.

Psicologo online Milano – Videochiamata

La videochiamata può essere su Skype, Zoom, Face Time, Whatsapp.

Questo metodo è il più vicino a una seduta tradizionale, perché viene mantenuto l’intero contesto visivo e non verbale, che può aiutarti a esprimere te stesso e stabilire un legame più forte.

Psicologo online Milano – Chat

Questa modalità ti consente di chattare direttamente con il tuo psicologo.

Ciò consente una comunicazione più fluida ed efficiente per coloro che preferiscono scrivere o chattare piuttosto che parlare. Può essere una prima forma di contatto per decidere successivamente di effettuare una consultazione tramite videochiamata online.

Psicologo online Milano – Chiamata telefonica

Modalità di comunicazione preferita dai pazienti che non amano il canale video. Come per le sedute psicologiche tramite chat, in questo caso puoi scegliere liberamente di passare a una seduta tramite videochiamata in un secondo momento.

 

Psicologo on line Milano – Quali sono le differenze principali rispetto alla terapia tradizionale?

 

Questa domanda è molto frequente, posta sia dai giovani terapeuti che dai pazienti, ed è corretto fornire tutte le rassicurazioni del caso.

Tra una terapia on line e una terapia tradizionale, mi sento di dire che la differenza sostanziale deriva dall’uso della tecnologia.

A cambiare è il canale di comunicazione

Nella terapia tradizionale, le sedute hanno luogo nello studio del terapeuta, mentre nella terapia on line lo spazio di interazione tra terapeuta e paziente è uno spazio virtuale, creato al fine di consentire una comunicazione tra le due parti indipendentemente da dove entrambi si trovano.

Questa forma di terapia on line, è resa possibile grazie alla dotazione tecnologica che ci consente di comunicare a distanza attraverso diverse modalità: telefono, chat, videochiamate (Skype, Zoom, Face Time, Whatsapp, …).

Personalmente effettuo sedute di terapia on line principalmente quando i miei pazienti:

  • si trovano in circostanze di mobilità ridotta a causa di malattia, impossibilità di uscire di casa (come a fronte di questa emergenza Covid – 19, dove sono aumentate le richieste di un supporto psicologico a distanza)
  • sono, per motivi professionali o personali, distanti geograficamente (trasferte di lavoro, viaggi di piacere, …)

Rispetto alla terapia tradizionale, si passa da un vis à vis a un video, ma questa modalità non impedisce affatto di cogliere informazioni importanti dal non verbale, ad esempio le emozioni provate dal paziente.

 

Psicologo on line Milano – L’importanza di un supporto psicologico on line durante l’emergenza Covid – 19

 

Attualmente tutto il mondo attraversa l’emergenza Covid -19, la crisi è globale. Persone che prima non soffrivano di ansia, angoscia, depressione cominciano a stare male.

In aggiunta ai nuovi pazienti, è ugualmente importante per noi psicologi garantire la continuità del supporto psicologico ai nostri abituali pazienti durante questa pandemia.

E’ dimostrato che in condizione di privazione (come quella che tutti noi stiamo vivendo) possano nascere e acuirsi alcune situazioni fonte di disagio psichico.

E’ importante continuare a sostenere i nostri pazienti a distanza

 

Psicologo on line Milano – Quali sono i vantaggi?

 

La terapia on line presenta diversi vantaggi. Esaminiamoli insieme.

Risparmio di tempo

Le consultazioni online non richiedono spostamenti per raggiungere lo studio professionale del terapeuta, di conseguenza, restando comodamente a casa propria, si risparmia tempo.

Continuità

Se hai in corso una psicoterapia, ovunque ti trovi, puoi continuare il tuo percorso terapeutico senza dover interrompere o posticipare le sedute.

Accessibilità

Puoi accedere facilmente alla seduta da qualsiasi dispositivo mobile, ovunque tu sia. E’ fondamentale avere una buona connessione wifi se si opta per sedute psicologiche tramite Skype, Whatsapp, Zoom, Face Time, …

Flessibilità

La tua giornata può essere ottimizzata al meglio, concordando la seduta in un momento per te opportuno in accordo con la disponibilità del tuo terapeuta.

 

Psicologo on line Milano – Domande frequenti sulla terapia on line

 

La terapia on line è veramente efficace?

Le esperienze relative a questo tipo di terapia ci mostrano che la terapia psicologica online è efficace fintanto che siamo nelle mani di un buon professionista.
Qualità e professionalità sono valori fondamentali quando parli di psicoterapia e ancora di più quando parli di psicoterapia online.

Scegli sempre serietà e professionalità!

I benefici della terapia online sono gli stessi di quelli della terapia tradizionale?

I vantaggi della terapia online sono senza dubbio gli stessi di quelli della terapia tradizionale, ma vengono aggiunti tutti i benefci della psicoterapia on line citati prima, soprattuto flessibilità oraria e risparmio di tempo grazie al fatto di restare in casa.

La psicoterapia online può sostituire la psicoterapia tradizionale?

Personalmente credo che in condizioni normali, la psicoterapia tradizionale, in studio privato o pubblico del terapeuta, sia da privilegiare. Tuttavia, in alcuni casi specifici, potrebbe essere necessario combinare, il metodo tradizionale vis à vis, con il supporto psicologico a distanza, come in questa situazione di emergenza da Covid – 19, o in alcune situazione specifiche, che impediscono al paziente di raggiungere fisicamente lo studio del terapeuta.
Ci sono situazioni in cui la modalità online non può essere eseguita: se hai dubbi o domande, il professionista ti guiderà nella ricerca della soluzione migliore per te.

In quali casi è maggiormente consigliata una terapia on line?

Molti disturbi possono essere curati e seguiti attraverso consultazioni online indipendentemente dall’approccio terapeutico dello psicoterapeuta. In particolare, le sedute online possono essere molto utili nei seguenti casi:

  • Depressione
  • Terapia di coppia
  • Ansia
  • Dipendenze
  • Attacco di panico

Come psicologa e psicoterapeuta a Milano la mia missione è aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi, ottenere un cambiamento, vivere meglio

 

Psicologo on line Milano – 5 suggerimenti per mettere a suo agio il paziente durante la terapia online

Per il buon successo di qualsiasi terapia, sia tradizionale che a distanza, è fondamentale che il paziente si senta a suo agio nella relazione con il suo terapeuta.

A tal fine e per la costruzione ed il mantenimento di una buona alleanza terapeutica, personalmente ritengo fondamentale seguire 5 consigli.

1. E’ il paziente a scegliere lo strumento tecnologico che preferisce

Comunico al paziente che sono disponibile ad effettuare sedute on line attraverso diversi canali, e lascio scegliere al paziente lo strumento tecnologico che preferisce e attraverso il quale si sente più a suo agio.

2. Stabilire nuovi orari di consultazione

Durante la quarantena il contesto cambia e le abitudini si modificano. Ci sono pazienti che vivono soli e pazienti che coabitano con familiari e/o amici.

Per questo è fondamentale riprogrammare gli orari della seduta e chiedere direttamente al paziente l’orario e il giorno che preferisce in questo periodo di quarantena.

3. Tutelare l’intimità e la privacy

E’ importante che il paziente si senta a suo agio durante la seduta e libero di discutere dei suoi problemi.

Per questo consiglio ai miei pazienti di scegliere un momento dove gli altri componenti della famiglia siano occupati in altre attività. In aggiunta invito il paziente a ritagliarsi un angolo di tranquillità, un suo spazio privato, in un luogo a sua scelta, dove è sicuro di non essere ascoltato. Se il mio paziente ha bambini piccoli, consiglio di tenerli occupati con diverse attività da fare in presenza dell’altro genitore, di modo da rassicurare il paziente che in sua assenza la sicurezza del minore sarà tutelata.

4. Fornire diverse opzioni di contatto

Se il paziente, durante la quarantena, non desidera effettuare sedute che prevedono la comunicazione telefonica o l’uso di una videocamera, è importante rassicurarlo sul fatto che potrà mettersi in contatto con il terapeuta tramite altri strumenti.

In questo difficile momento, i miei pazienti sanno che sono disponibile e che possono raggiungermi anche tramite mail, chat, e sms. Metodi sicuramente poco tradizionali, ma che mi permettono continuità nel fornire supporto psicologico.

5. Utilizzo di cuffie e/o auricolari

Può sembrare banale, ma consiglio, per un maggior comfort e intimità di usare delle cuffie e/o auricolari. E’ preferibile che quanto viene detto dal terapeuta sia ascoltato solo dal paziente, per tutelare la sua privacy. Auricolari e/o cuffie sono la migliore opzione anche in termini di qualità del suono.

 

 

Se questo articolo ti ha aiutato a fare chiarezza sulla terapia on line e sulla sua efficacia e hai deciso di beneficiare dell’aiuto di uno Psicologo on line a Milano compila il modulo CONTATTAMI

Cerchi un bravo psicologo on line a Milano? Vuoi superare un momento di difficoltà, ma non sai a chi rivolgerti? La lettura di questo articolo potrà esserti di aiuto Scegliere lo psicologo

 

 

Condividi